Cronaca

Taurianova, morto il migrante aggredito a colpi di bastone nella baraccopoli

L'accusa nei confronti dell'aggressore, arrestato dai carabinieri, che inizialmente era di tentato omicidio aggravato si è trasformata adesso in omicidio

La baraccopoli di Taurianova

E' morto nella tarda serata di ieri, nel reparto di rianimazione del Grande ospedale metropolitano, dove era stato ricoverato dopo un primo passaggio nel nosocomio di Polistena, l'uomo di nazionalità maliana, aggredito a colpi di bastone da un connazionale all'interno della baraccopoli di Taurianova.

Il litigio tra i braceri della tendopoli

La vittima era stato colpito da un connazionale Daouda Sylla, 31enne, già conosciuto alle forze dell'ordine, arrestato dai carabinieri di Taurianova intervenuti sul luogo. L'accusa nei confronti dell'aggressore, che inizialmente era di tentato omicidio aggravato si è trasformata adesso in omicidio.

Secondo la ricostruzione degli uomini dell'Arma, agli ordini del colonnello Giuseppe Battaglia, la lite tra i due uomini sarebbe scoppiata per futili motivi per poi degenerare al punto che Sylla, dopo aver preso l'altro a bastonate, aveva tentato anche di colpirlo ulteriormente con una bombola di gas ma era stato fermato da altri cittadini extracomunitari presenti nelle baracche della tendopoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taurianova, morto il migrante aggredito a colpi di bastone nella baraccopoli

ReggioToday è in caricamento