rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Taurianova

Controlli dei carabinieri sulla Piana: arresti, denunce e sanzioni

Due persone sono finite in manette mentre cinque sono state denunciate a San Giorgio Morgeto, Taurianova, Polistena e Giffone

Controlli serrati dei carabinieri della compagnia di Taurianova sul territorio. I militari, in coordinamento tra le stazioni dipendenti con il costante supporto della sezione radiomobile, hanno arrestato due soggetti, già gravati da precedenti di polizia, rispettivamente per furto e attestazione di false generalità.

"In particolare, - spiega il comando provinciale - il primo dei due, è stato colto dagli operanti nella flagranza di asportare legname dal terreno di proprietà di un'anziana signora e dopo essere stato arrestato, è stato intimato a riconsegnare il legname sottratto alla donna.

Il secondo, invece, nel corso di un controllo alla circolazione stradale, invitato dai militari ad esibire i documenti di riconoscimento, ha fornito false generalità sulla propria identità. Entrambi gli arrestati sono stati posti a disposizioni dell'autorità giudiziaria, in attesa delle determinazioni che l'organo giudicante intenderà adottare: si rappresenta che il procedimento è pendente presso la Procura della Repubblica di Palmi ed è nella fase delle indagini preliminari. Si attendono ulteriori sviluppi processuali in vista di eventuali acquisizioni di elementi a difesa nei confronti dei segnalati".

Nell’ambito dello stesso contesto operativo, inoltre, i carabinieri hanno denunciato, negli ultimi giorni, altre cinque persone. Tra queste, a San Giorgio Morgeto, all'esito di accurate verifiche, sono stati deferiti "per abusivismo edilizio marito e moglie per la realizzazione di un manufatto edile in assenza di prescritto titolo autorizzatorio".

A Taurianova, i militari hanno denunciato un soggetto già sottoposto alla misura degli arresti domiciliari presso la propria abitazione poiché, nel corso del controllo avvenuto in orario notturno, è stato trovato "in possesso di 52 gr di sostanza stupefacente del tipo marijuana".

A Polistena, invece, è stata denunciata una donna in quanto, nel corso di un controllo in materia di detenzione di armi e munizioni, è stato accertato "detenesse un fucile mai denunciato, appartenuto al defunto marito". In ultimo, a Giffone, denunciata una giovane donna per il reato di inosservanza dell'obbligo di istruzione elementare dei minori, "per aver omesso senza giustificato motivo di far impartire l'istruzione obbligatoria a suo figlio, minorenne".

"I relativi procedimenti - continuano dal comando - sono attualmente pendenti nella fase delle indagini preliminari presso la Procura di Palmi e le effettive fondatezze delle ipotesi di accusa mosse a loro carico saranno vagliate nel corso dei successivi risvolti processuali, non dovendo escludersi sviluppi investigati e probatori, anche in favore delle persone sottoposte ad indagini".

Sono state inoltre contestate "sanzioni amministrative nei confronti di una ragazza di Cinquefrondi trovata in possesso di 0,30gr di sostanza stupefacente del tipo marijuana, e a un giovane taurianovese sorpreso alla guida senza patente poiché già revocata, per oltre 5 mila euro".

Inoltre, nel corso dell’ultimo fine settimana, i carabinieri della compagnia di Taurianova hanno condotto mirati servizi anche in materia di misure di prevenzione personali. In questo contesto, i militari dell’Arma hanno infatti dato esecuzione a 12 provvedimenti emessi, a vario titolo, nei confronti di soggetti rispondenti ai requisiti contenuti dal “Codice delle leggi antimafia e delle misure di prevenzione”.

In particolare, si tratta di una sorveglianza speciale di pubblica sicurezza con obbligo di soggiorno nel comune di residenza, emessa dal Tribunale di Reggio Calabria, nonché sette avvisi orali e quattro fogli di via obbligatori emessi dal questore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli dei carabinieri sulla Piana: arresti, denunce e sanzioni

ReggioToday è in caricamento