rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Custoditi nel caveau di Bankitalia

Tornano a Reggio i reperti del 1908: la soddisfazione del prof Arillotta

L'intervento dello storico reggino dopo l'annuncio dell'assessore Irene Calabrò: "Quando Amministrazione e territorio camminano assieme, eccellenti sono sempre i traguardi che si conseguono"

"Si prende piacevolmente atto del fatto che l’Amministrazione comunale reggina, nella persona dell’assessore alla Cultura Irene Calabrò, già protagonista in passato di positive iniziative nel settore di sua competenza, cogliendo l’input lanciato a suo tempo dalle già ricordate Associazioni culturali, abbia raggiunto, sull’argomento de “i preziosi  di Bankitalia”, il risultato di cui alla nota ufficiale".

E' quanto afferma il professor Francesco Arillotta dopo la notizia del rientro in città dei reperti ed i ritrovamenti del terribile terremoto che distrusse Reggio nel 1908. "Quando Amministrazione e territorio camminano assieme, - continua Arillotta - eccellenti sono sempre i traguardi che si conseguono".

Lo storico si augura, "di vero cuore e con grande sincerità, di poter presto varcare la soglia del nuovo ‘Museo Storico’ – ci si permette di preferire questa definizione all’altra meno impegnativa di “museo civico” –. Sarà il momento in cui tutti guarderemo con soddisfazione al Futuro della nostra Reggio".  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano a Reggio i reperti del 1908: la soddisfazione del prof Arillotta

ReggioToday è in caricamento