Forte terremoto in Croazia, il sindaco Falcomatà: "Vicini a tutti i cittadini di Petrinja"

"Le immagini - scrive il primo cittadino su Facebook - richiamano alla mente le fotografie in bianco e nero della nostra Reggio, distrutta esattamente 112 anni fa". Falcomatà ho scritto al sindaco Dumbović per esprimere ufficialmente la solidarietà del popolo reggino

Terremoto in Croazia (foto Today)

Dopo il forte terremoto, di magnitudo 6.4, avvenuto questa mattina in Croazia, e avvertito anche in Italia, il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ha espresso la sua vicinanza alla comunità di Petrinja, la cittadina distrutta dal tremendo sisma.

"Le immagini - scrive il primo cittadino su Facebook - diffuse da TV e giornali richiamano alla mente le fotografie in bianco e nero della nostra Reggio, distrutta esattamente 112 anni fa da uno degli eventi sismici più forti di sempre. 
Proprio noi che ci siamo passati sappiamo quanto male può fare un terremoto come quello.

Il nostro popolo è a fianco al popolo croato e a tutti i cittadini di Petrinja. Spero possano presto rimettersi in piedi, col coraggio e l’orgoglio che hanno caratterizzato anche la ricostruzione di Reggio. Noi saremo con loro perché conosciamo bene cosa significa. Poco fa ho scritto al sindaco Dumbović per esprimere ufficialmente la solidarietà e la vicinanza di tutta la comunità reggina".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aperitivo con oltre 20 persone in un negozio etnico: cinque multe e attività chiusa

  • "Vado a posare il fucile e poi torno", gli attimi seguenti all'omicidio nel racconto del figlio delle vittime

  • Per i Carabinieri ad uccidere i coniugi di Calanna sarebbe stato Francesco Barillà

  • Duplice omicidio di Calanna, arrestato il responsabile della morte dei coniugi Cotroneo

  • Controlli anti Coronavirus, 30 persone in un bar del centro: attività chiusa e sei multe

  • Brogli elettorali, inchiesta si allarga: avviso di garanzia per 29 componenti dei seggi

Torna su
ReggioToday è in caricamento