rotate-mobile
Giovedì, 18 Agosto 2022
L'iniziativa

Tesoro Calabria scende in piazza per chiedere verità e giustizia per Maria Chindamo

Carlo Tansi parteciperà all'iniziativa promossa da Libera, Agape, comitato Controlliamo noi le terre di Maria e Penelope Italia Odv

"Vogliamo partecipare all'iniziativa promossa da Libera, Agape, comitato Controlliamo noi le terre di Maria, Penelope Italia Odv, insieme alle varie associazioni, istituzioni e istituti scolastici, perché anche noi, insieme alla famiglia di Maria Chindamo, chiediamo verità e giustizia". E' quanto si legge in una nota del movimento Tesoro Calabria, fondato da Carlo Tansi, che venerdì 6 maggio parteciperà a Limbadi, in provincia di Vibo Valentia, al sit-in in memoria di Maria Chindamo, vittima innocente della 'ndrangheta.

"All'indomani delle terribili dichiarazioni di un pentito di 'ndrangheta sul destino di Maria - evidenzia la nota -, che sarebbe stata uccisa, triturata e data in pasto ai maiali, la figlia Federica Punturiero, in un'intervista a 'Chi l'ha visto', disse: 'Ho immaginato la scena, per me è stato terribile. Noi abbiamo bisogno della verità, e ci appelliamo alla parte buona della Calabria'. Noi di Tesoro Calabria rispondiamo all'appello di Federica e, insieme a tanti calabresi perbene, alle ore 11.00, saremo a Limbadi davanti ai cancelli dell'azienda agricola di famiglia, per gridare giustizia e verità per Maria Chindamo, ma anche per la nostra terra, troppe volte piegata dalla violenza indiscriminata e vessata dagli interessi di 'ndrangheta". "La 'ndrangheta - conclude la nota - è una montagna di merda".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tesoro Calabria scende in piazza per chiedere verità e giustizia per Maria Chindamo

ReggioToday è in caricamento