rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Bufala virale

Cento anni ancora a Tony Marino dopo quel brutto fake fuori luogo

I reggini indignati dalla falsa notizia circolata ieri sera sulla morte di un uomo benvoluto da tutti e considerato personaggio storico della città

"Tony Marino è vivo e vegeto e vi leva 'nda cascia a tutti. Malanova a stortia". Un commento avvistato su Facebook che non avrebbe potuto essere più perfetto, con l'uso di un'espressione tipica reggina sintetizza il passaparola girato sul web da quando, ieri sera, si è diffusa la falsa notizia della scomparsa di Tony Marino, menestrello di Reggio e personaggio storico della città. Qualcuno in cerca di diversivi dalla noia ha infatti trovato divertente dire annunciare che l'uomo sempre pronto a regalare un sorriso ai suoi cittadini era stato rinvenuto senza vita su una scalinata del centro. Come nel classico telefono senza fili il fake si è poi alimentato e disperso in mille rivoli, con versioni diverse su una dipartita che non è mai avvenuta. A Reggio però si sono allarmati in tanti, perché Tony con il suo carattere amabile e la personalità estrosa è benvoluto da tutti. Da questa mattina sui social è stato un continuo battage di "ma è vero?", "dateci notizie" e "spero sia una bufala", subito smentito da chi ha voluto stoppare ogni congettura assicurando che Tony sta benissimo ed è sempre tra noi. 

Il dibattito virtuale però non si è fermato, perché questo scherzo di cattivo gusto ha indignato i reggini, subito pronti a difendere il loro concittadino da una goliardia troppo volgare per non essere asfaltata nettamente da chi l'ha ascoltata. Ma chi avrà voluto fare humour nero su una persona che non ha mai fatto del male a una mosca? C'è chi ricorda un omonimo celebre, il sassofonista di Olbia effettivamente deceduto, ma non oggi bensì l'anno scorso. Secondo qualcuno per il Tony nostrano non sarebbe la prima volta, anzi "muriu cacchi tri voti ....'riva a 137 anni e veni o nostru funerali", tanto che già dal 2009 esiste un gruppo Facebook privato dal titolo "Tony Marino campa cchiù i mia".

E scaramanticamente qualcun altro ricorda che questi falsi necrologi - attribuiti spesso a molti vip in età avanzata - di solito allungano la vita del soggetto in questione. Nel caso del mitico Tony, su di lui, che a febbraio ha spento 72 candeline, si è riversata un'ondata di affetto e auguri per vivere altri cent'anni. E per allontanare ogni brutto presagio tanti reggini hanno voluto postare il video in cui suona l'amata batteria e canta un vero e proprio tormentone, il reggae dedicato a "Bobbe Malle" (come lui chiama Bob Marley, il suo artista preferito), e le sue foto più belle, tra cui quella diventata ormai cult e firmata da Antonello Diano, che lo vede passeggiare da solo, con la sua riconoscibilissima sagoma, sul corso Garibaldi deserto nei mesi del lockdown. 

La notizia della falsa dipartita di Tony si è dunque dissolta in una bolla di sapone, e chi l'ha messa in giro ha avuto fortuna che non arrivata alle orecchie del protagonista, sempre allegro e sorridente ma molto suscettibile verso chi (pochi) gli rivolge derisioni o nomignoli poco graditi. Come dice il proverbio, Dio ti salvi dall'ira dei buoni, e stavolta il gioco è stato davvero di pessimo gusto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cento anni ancora a Tony Marino dopo quel brutto fake fuori luogo

ReggioToday è in caricamento