Cronaca

"Truffa dei gestori di energia elettrica": la denuncia dell'Unc Calabria

A darne notizia Saverio Cuoco, presidente regionale dell'Unione nazionale consumatori Calabria

L’Unione nazionale consumatori Calabria denuncia la truffa messa in atto da diversi gestori di energia elettrica. A darne notizia l'avvocato Saverio Cuoco, presidente regionale dell'associazione, che aggiunge: "Diversi gestori di energia elettrica inviano agli utenti richieste di conguaglio per migliaia di euro, relative ad anni pregressi a decorrere dal 2013-2016, allegando un modulo da sottoscrivere, consapevoli che l’attuale normativa prevede una prescrizione biennale.

Pertanto i gestori chiedono esclusivamente il pagamento per i periodi non prescritti, ovvero gli ultimi due anni. (es. viene richiesto il pagamento a conguaglio per anni pregressi di cifre che si aggirano tra 6.000 e 12.000 euro ed anche oltre, vengono cancellati a seguito di richiesta di avvenuta prescrizione i maggiori importi e vengono richiesti pagamenti di circa 500, 600 euro ed anche oltre)".

"Gli ignari utenti, contenti ed appagati di non dover pagare i periodi prescritti, - continua Cuoco - non si soffermano sul rimanente importo da corrispondere che ammonta a diverse centinaia di euro. Tutto ciò avviene, il più delle volte, in concomitanza della sostituzione dei contatori elettrici, per cui l’utente non ha neanche la possibilità di cognizione dell’ultima lettura del contatore sostituito, per accertare gli avvenuti consumi. E’ una procedura illegittima che ripetuta continuamente e a numerosi utenti, costituisce una vera truffa a danno degli stessi".

"Chiunque si trovi nelle situazioni descritte - conclude il presidente dell'Unione nazionale consumatori Calabria - potrà contattare l’associazione 3288310045 o scrivere alla mail: xsavio@libero.it o collegarsi al sito www.uniconsum.it".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Truffa dei gestori di energia elettrica": la denuncia dell'Unc Calabria

ReggioToday è in caricamento