Truffa e sostituzione di persona: arrestato un pensionato 62enne a Gioiosa Ionica

Dovrà scontare due anni di domiciliari. L’uomo ha precedenti penali in materia di armi e stupefacenti, ricettazione, riciclaggio e frode informatica

I carabinieri di Gioiosa Ionica hanno arrestato Claudio Zoratti, un pensionato di 62 anni già noto alle forze dell’ordine per molteplici precedenti penali in materia di  armi e stupefacenti, ricettazione, riciclaggio e frode informatica.

L’arresto è avvenuto venerdì pomeriggio. Adesso l’uomo deve scontare due anni di detenzione domiciliare, in ottemperanza all’ordine di esecuzione pena emessa dalla Procura Generale presso il Tribunale di Siena, poiché è stato ritenuto colpevole dei reati di truffa e sostituzione di persona commessi a Palermo, Castellina in Chianti e Gioiosa Jonica tra il 2006 e 2011. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel corso degli anni, con l’aiuto di alcuni complici, ha inserito su siti di compravendita alcuni annunci online falsi, senza mai recapitare la merce agli ignari acquirenti, traendo pertanto un ingiusto profitto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo Italo sui binari di Reggio arriva anche il Frecciarossa: il plauso del presidente Santelli

  • Fiamme gialle rompono una "Catena di Sant'Antonio" truffaldina: scatta sequestro

  • Movida, assembramenti e rischio Covid: il questore chiude un bar del centro per 5 giorni

  • La "scuola mafiosa" di Peppe Crisalli al figlio: "Quando si picchia, si picchia subito"

  • Sigilli della Squadra mobile a bar e aziende riconducibili alle cosche Rosmini e Zindato

  • "Cemetery boss", i nomi degli arrestati: c'è anche il dirigente dei servizi cimiteriali

Torna su
ReggioToday è in caricamento