rotate-mobile
Salute e prevenzione

Carcinoma del collo dell'utero, nuovo screening attivato nei consultori reggini

La metodica dell'autoesame si potrà eseguire in alcune sedi senza impegnativa con l'assistenza dell'ostetrica

L'Asp di Reggio Calabria ha avviato un'importante iniziativa nella prevenzione dei tumori. Presso alcuni consultori familiari della città sarà infatti possibile accedere a un nuovo tipo di screening senza impegnativa nè prenotazione. Si tratta della metodica dell'autoesame per il carcinoma del collo dell'utero, rivolto a donne nella fascia d'età compresa tra i 30 e i 64 anni. Il servizio è disponibile con l'assistenza di figure specializzate. In particolare presso il consultorio di Gallico sarà presente l'ostetrica Saraceno, presso il consultorio di via Placido Gerace (ex Enpas) l'ostetrica Scevola e presso il consultorio Polo Sud l'ostetrica Suni. 

Gli strumenti di eventuale diagnosi precoce del tumore del collo dell’utero si rivolgono a donne che non manifestano segni della malattia e per questo è importante la diffusione di una cultura della prevenzione, soprattutto attraverso i programmi portati avanti dalla sanità pubblica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcinoma del collo dell'utero, nuovo screening attivato nei consultori reggini

ReggioToday è in caricamento