rotate-mobile
Turismo

Ferragosto in lieve aumento, ma il traino degli eventi per i Bronzi delude le aspettative

Meglio del 2021 ma per Aloisio, Confesercenti, "non c'è stato il picco che ci aspettavamo per il cinquantenario, le manifestazioni sono state promosse con troppo ritardo"

Non ci sono ancora dati ufficiali, ma a Reggio e provincia il Ferragosto sembra essere stato proficuo. Bene, ma non benissimo, è il caso di dire. Perché le presenze nelle nostre località di punta (Scilla nonostante ul clima incerto e il ricordo del recente, disastroso nubifragio; la Palmi forte pure della pubblicità di Vanity Fair; le spiagge joniche e soprattutto Roccella con le presenze di rimbalzo dei concerti di Jovanotti; Gambarie) sono state in lieve aumento rispetto allo scorso anno, però è mancata l'attesa impennata, che il settore pensava di raggiungere contando sugli eventi per il cinquantenario dei Bronzi.

Così non è stato. La prima analisi a caldo con Claudio Aloisio, presidente di Confesercenti, attesta un esito contraddittorio: "Molti dei nostri associati ci hanno segnalato una situazione ai livelli pre-pandemia, ma se davvero lo fosse non sarebbe un gran risultato poiché sappiamo che il turismo due anni fa non era certo brillante nel nostro territorio. Tutti si aspettavano di più per l'occasione degli eventi del cinquantenario di Bronzi, ma le manifestazioni sono state organizzate troppo tardi, in piena estate, quando tutti avevano già organizzato l'itinenario delle loro vacanze... in chiave turistica è inutile presentare qualcosa di attrattivo alla fine di luglio" .

I Bronzi insomma continuano ad autopromuoversi senza ricevere alcun aiuto dalle istituzioni. Il consistente aumento dei visitatori del museo reggino ad agosto, nemmeno questa volta si è tradotto in una permanenza oltre il mordi e fuggi finalizzato proprio a vedere i Guerrieri. Colpa anche di una città che appare abbandonata e mostra disservizi imbarazzanti - uno di questi è il tapis roulant, la cui riapertura è stata una bolla di sapone, con immediati problemi di malfunzionamento, tratti mai funzionanti e l'ormai atavico handicap della mancanza di personale addetto, che è stato rimpolpato in emergenza da lavoratori pagati con il reddito di cittadinanza.

"Il solo tapis roulant - commenta Aloisio - non avrebbe fatto comunque la differenza, ma è vero, rappresenta il simbolo dello stato generale della città, che ai turisti si mostra sporca e in condizioni di incuria. Persino opere consegnate di recente come il Waterfront e il parco lineare rivelano evidenti segni della mancata manutenzione, e questo è grave anche per i cittadini residenti, è un indicatore di benessere del tutto assente a Reggio". 

Sull'estate 2022 in Calabria grava anche la strisciante accusa dei prezzi lievitati nelle strutture balneari e di ristorazione. Una cattiva pubblicità che corre anche sui social, dove, su gruppi dedicati alla promozione delle nostre località come mete di vacanza, vengono lanciate le bombe di utenti che lamentano di essere stati stangati qui più che nelle costose Puglia e Sardegna. Gli amministratori di "Calabria Surprising", dove nell'ultimo mese si moltiplicano i post di ospiti innamorati della nostra regione e soddisfatti dei loro soggiorni, è stata avviata una vera e propria campagna per smentire recensioni negative sui costi che somigliano a malevole fake news anticalabresi. "Non mi risulta - risponde Claudio Aloisio - anzi le nostre spiagge sono le uniche dove è ancora possibile, ad agosto, trovare due lettini e un ombrellone a 15 euro. Un aumento dei prezzi fisiologico c'è sicuramente stato, ma ovunque ed è da ascrivere all'inflazione all'8% e poi al rincaro dell'energia. Parlando con un noto gelataio della città, mi ha detto di aver ricevuto una bolletta di 5000 euro, il doppio dello scorso anno, e di essere stato costretto ad aumentare il prezzo del prodotto finale. Ma gli imprenditori, nonostante le difficoltà, tentano di far pesare la crisi al cliente il meno possibile. Ci sarà anche qualcuno che se ne approfitta ma sono casi isolati, ad esempio mi è stato detto che i prezzi sono molto saliti a Roccella durante il Jova Beach Party, però non so se sia vero, io non ero presente e riporto soltanto una voce".

E se davvero nel tempo la Calabria volesse fare come la Puglia, sarebbe sbagliato? "La Puglia - dice il presidente reggino di Confesercenti - stra sfruttando il momento d'oro, ma raccoglie i frutti di un lungo lavoro, quasi ventennale, che ha trasformato un turismo frammentario in un sistema dove i luoghi di tutta la regione sono diventati una destinazione di vacanza molto richiesta. Nel turismo la legge la fanno domanda e offerta e non esistono scelte sbagliate se si ragiona in termini di costi e ricavi. Alla base però deve esserci una strategia che individua il target di riferimento e poi stabilisce i prezzi. Credo che la Calabria debba puntare su una via di mezzo tra turismo di massa ed elitario, riuscendo a proporre sia soluzioni convenienti che più esclusive".

Anche perché di turismo non si vive soltanto ad agosto e la Reggio cicala di questo clou estivo, a settembre si ritroverà ad invidiare la mancata mentalità da formica. Uno dei punti deboli della città è certamente la comunicazione (sì, persino nell'anno degli eventi per i Bronzi). E a sopperire alle carenze di punti informativi e pubblicità sono sempre i privati.

Proprio Confesercenti, durante il set cittadino della serie Disney+ "The Good mothers", aveva avviato una sperimentazione con la app Welcome Reggio, un vero e proprio portale di servizi e luoghi ideato per l’uso dallo smartphone con link, schede informative e mappe di geolocalizzazione. Messa a disposizione per la troupe della fiction internazionale, prevedeva anche sconti nei negozi e attività che hanno aderito, ma l'esperienza si è interrotta dopo la fine delle riprese per mancanza di soluzioni alternative a cofinanziare il progetto insieme agli enti. Il settore, come al solito, dovrà fare da sè: la app, annuncia Aloisio, sarà avviata definitivamente entro il prossimo anno con le sole forze degli imprenditori partecipanti.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ferragosto in lieve aumento, ma il traino degli eventi per i Bronzi delude le aspettative

ReggioToday è in caricamento