rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Gioia Tauro

Undici pellegrini al porto con la reliquia di Sant'Antonio di Padova

I frati saranno in cammino fino al 9 ottobre e attraverseranno l'Italia e 1.800 chilometri

Sono arrivati al porto di Gioia Tauro, undici pellegrini  dell'Ordine di Sant'Antonio di Padova dei Frati Minori in viaggio per l'Italia per rinnovare la presenza del santo tra i fedeli. Hanno fatto tappa all'Autorità di sistema portuale dei Mari Tirreno Meridionale e Ionio al porto e sono stati accolti dal presidente dell'ente, Andrea Agostinelli, e da don Gildo Albanese, cappellano del porto. 

Si sono raccolti in preghiera insieme ai portuali e ai dipendenti. Di fronte la reliquia "ex ossibus" di Sant'Antonio di Padova è stato celebrato un momento di preghiera ed è stata impartita la benedizione al porto e ai suoi circa 3.000 lavoratori.

I pellegrini sono partiti il 30 giugno e viaggeranno sino 9 ottobre 2022. L'iniziativa è promossa dalla Pontificia Basilica del Santo di Padova, dal ministro provinciale della provincia religiosa italiana di S. Antonio di Padova dei Frati minori conventuali e dall'associazione Il Cammino di Sant'Antonio di Padova. È un percorso di fede intrapreso dagli undici pellegrini per diffondere un messaggio di pace e bene, lungo la stessa strada già percorsa dal Santo.

Nell'attraversare 1.800 chilometri i frati portano la reliquia "ex ossibus" di Sant'Antonio di Padova, al fine di testimoniare e rinnovare la presenza del Santo tra i fedeli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Undici pellegrini al porto con la reliquia di Sant'Antonio di Padova

ReggioToday è in caricamento