menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arrivo del regalo sospeso

L'arrivo del regalo sospeso

La befana dell'Unicef arriva al Centro Suor Castellini - Piccola Opera Papa Giovanni

"Il progetto “Regalo sospeso” incarna pienamente la mission dell’Unicef", ha dichiarato Alessandra Tavella, presidente del comitato provinciale di Unicef Reggio Calabria

La campagna nazionale Unicef “Regalo Sospeso”, in occasione dell’Epifania, approda anche a Reggio Calabria con la consegna ai minori ospiti del Centro Suor Castellini - Associazione Piccola Opera Papa
Giovanni dei pacchetti regalo frutto delle donazioni ricevute nell’ambito dell’iniziativa.

Grazie alla raccolta di un contributo minimo di 10 euro, infatti, è stato possibile prenotare il kit - gadget di legno (domino, yo-yo o trottola) e la valigetta della pigotta, la bambola di pezza dell'Unicef, destinato ai piccoli che vivono in situazioni di vulnerabilità o di svantaggio del territorio.

Il comitato provinciale di Unicef, attraverso i volontari del gruppo Younicef in collaborazione con gli operatori del servizio civile, nella giornata di festa ha organizzato la distribuzione dei giochi ai bambini del Centro Suor Castellini - Associazione Piccola Opera Papa Giovanni che accoglie ragazze madri ma, soprattutto, ha voluto creare una occasione di spensieratezza e di calore, affinché a nessuno dei piccoli residenti nella struttura fosse negato il simbolico “passaggio” della Befana.

Ad accogliere i volontari Unicef anche il presidente dell’associazione Piccola Opera Papa Giovanni, Piero Siclari e l’educatrice Mariagrazia Verduci. "Il progetto “Regalo sospeso” incarna pienamente la mission che è dell’Unicef - ha dichiarato il presidente del comitato provinciale di Unicef Reggio Calabria Alessandra Tavella - ovvero sostenere i bambini che vivono in povertà nelle zone più critiche e in sofferenza nel mondo, ai quali sono negati i diritti più basilari come quello alla salute, alla nutrizione e all’istruzione, e quello di promuove una crescita serena dei minori che nel nostro territorio sono maggiormente vulnerabili, collaborando ad ogni iniziativa che possa contribuire a rimuovere le situazioni di svantaggio.

La nostra Befana ha voluto far tappa alla Centro Suor Castellini - Associazione Piccola Opera Papa Giovanni per regalare un sorriso ai suoi ospiti e per testimoniare la presenza e la vicinanza di una comunità, quella reggina, sempre pronta a prendersi cura di chi ha più bisogno, senza lasciare indietro nessuno. Tutto questo grazie alla disponibilità della responsabile del Centro la dottoressa Francesca Mallamaci. L’impegno del comitato provinciale Unicef prosegue e stiamo lavorando per poter coinvolgere in futuro anche altre realtà del territorio".

"È stata un’iniziativa fin da subito coinvolgente - ha affermato il referente Younicef Reggio Calabria Emanuela Pansera - che ha dimostrato l’attenzione e la vicinanza di tante persone che hanno scelto di
lasciare in sospeso un dono di gioia e felicità. Il mio grazie, a nome di tutto il gruppo Younicef di Reggio
Calabria, va a coloro che ci hanno sostenuto perché ci fanno sentire sempre di più parte di una comunità che punta al sorriso dei bambini".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento