rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
La cerimonia

Cerimonia per l'Unità nazionale e delle forze armate, consegnate le onorificenze: i nomi dei cavalieri

La celebrazione si è svolta alla presenza delle massime autorità cittadine, militari e religiose sul corso Giacomo Matteotti

Con la consegna delle onorificenze al merito della Repubblica Italiana si è concluso il cerimoniale, promosso dalla Prefettura in occasione del 4 novembre, giorno dell'Unità nazionale e delle forze armate.

Sul corso Giacomo Matteotti, alla presenza delle massime autorità cittadine, politiche e religiose, il prefetto Massimo Mariani, accompagnato dal capitano di vascello Giuseppe Sciarrone, direttore marittimo della Calabria e Basilicata tirrenica, prima di deporre la corona d'alloro al cospetto del Monumento ai Caduti, ha passato in rassegna gli schieramenti interforze presenti sulla via Marina. L'atto solenne dell'alzabandiera, che sventola orgogliosa nel cielo blu della nostra città fino a questa sera, ha fatto da preludio alla lettura dei messaggi del Capo dello Stato e del ministro della difesa.

Giornata del 4 novembre, l'omaggio di Reggio Calabria: le foto della cerimonia

"In questa giornata - come si legge sul sito del ministero della Difesa, che ha confermato l’inserimento di Reggio Calabria tra le 35 città italiane in cui sono previste iniziative particolari - si vuole ricordare, in special modo, tutti coloro che, anche giovanissimi, hanno sacrificato il bene supremo della vita per un ideale di Patria e di attaccamento al dovere: valori immutati nel tempo, per i militari di allora e quelli di oggi".

L'intervento del prefetto Mariani: "Oggi dovrebbe essere anche un giorno di riflessione"

La cerimonia, che ha visto la presenza anche dei cittadini e dei rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d'arma, si è conclusa con la consegna di una bandiera Italiana, simbolo di Unità nazionale, agli alunni del Convitto nazionale Tommaso Campanella, guidati dalla dirigente scolastica Francesca Arena.

I nomi dei cavalieri insigniti con le onorificenze al merito della Repubblica Italiana:

  • Angelo Laganà
  • Domenico Berti
  • Gianfranco Bottalico
  • Felicia Bova
  • Pietro Salvatore Franco
  • Francesco Mazzei

La storia del 4 novembre

Il 4 novembre l'Italia ricorda l'armistizio di Villa Giusti, entrato in vigore il 4 novembre 1918, che consentì agli italiani di rientrare nei territori di Trento e Trieste, e portare a compimento il processo di unificazione nazionale iniziato in epoca risorgimentale. Il 4 novembre terminava la Prima Guerra Mondiale. Per onorare i sacrifici dei soldati caduti a difesa della Patria il 4 novembre 1921 ebbe luogo la tumulazione del "Milite Ignoto", nel Sacello dell'Altare della Patria a Roma. Con il Regio decreto n.1354 del 23 ottobre 1922, il 4 novembre è stato dichiarato Festa nazionale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerimonia per l'Unità nazionale e delle forze armate, consegnate le onorificenze: i nomi dei cavalieri

ReggioToday è in caricamento