rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
La valutazione

Università, i docenti reggini nella Classifica mondiale per miglior produttività: ecco i nomi

Pubblicato il rapporto dalla Stanford University e da Elsevier dove ci sono i ricercatori che rientrano tra i primi 2% di scienziati più influenti al mondo

L'Università Mediterranea si conferma a livello internazionale un'eccellenza. Ancora una volta, infatti, nel un rapporto pubblicato dalla Stanford University e da Elsevier ci sono docenti che rientrano tra i primi 2% di scienziati più influenti al mondo. Sono studiosi attivi e tra quelli più citati al mondo. L’analisi riporta il “ranking” dei ricercatori attivi nel panorama della letteratura scientifica mondiale ed è basato sulle citazioni e sull’impatto degli articoli scientifici così come risultanti dal database Scopus. Nella top list sono presenti sia i 100.000 ricercatori più citati in tutti i settori della ricerca mondiale, sia il percentile del 2% dei ricercatori più citati nei loro rispettivi settori di ricerca.

Una valutazione bibliometrica nelle discipline STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics) e tra i docenti della Mediterranea ecco che figurano il professore ordinario di Ingegneria Felice Arena, la professoressa ordinario di chimica ed ecologia del suolo Adele Muscolo che è stata selezionata per l’attività svolta nell’area scientifica “Agronomy, Agriculture, Plant Biology", ha incentrato le proprie ricerche sul recupero degli scarti del settore agroindustriale e precisamente sulla trasformazione degli stessi in nuovi fertilizzanti a basso impatto ambientale; sul recupero di composti nutrizionali con alto valore aggiunto da scarti agroindustriali e sull’impatto della gestione Agraria e Forestale sulla qualità del suolo per la salvaguardia della biodiversità". Ancora Massimiliano Ferrara, professore ordinario di matematica. 

"Sono orgoglioso di essere classificato - dice il professore Arena- per la terza volta (2020, 2021 e 2022) - tra i primi 2% di scienziati più influenti al mondo, da un rapporto pubblicato dalla Stanford University e da Elsevier". 

Ecco i nomi dei docenti

Andrea Caridi, Angelo Maria Giuffrè, Adele Muscolo, Giuseppe Modica, Leonardo Schena, Demetrio Zema (Agraria), Lucia Della Spina,  (Architettura), Marica Amadeo, Giuseppe Araniti, Felice Arena, Paolo Boccotti, Paolo Calabrò, Claudia Campolo, Claudio De Capua, Giuseppe Failla, Tommaso Isernia, Antonella Molinaro, Andrea Morabito, Carlo Morabito, Nadia Mammone, Rosario Morello, Filippo Praticò, Francesco Russo, Domenico Rosaci, Saveria Santangelo, Mario Versaci, (Ingegneria) Massimiliano Ferrara (Economia).

I docenti della Mediterranea

Il risultato conferma il costante impegno dei docenti della Mediterranea nel settore della ricerca. Si tratta di un riconoscimento, basato su dati oggettivi e di respiro internazionale, che rende merito al lavoro quotidianamente svolto dai professori, dai ricercatori e, più in generale, da tutte le componenti dell’Ateneo, e che valorizza le competenze maturate ed i risultati prodotti, rendendo visibile la realtà accademica nel panorama della ricerca mondiale.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, i docenti reggini nella Classifica mondiale per miglior produttività: ecco i nomi

ReggioToday è in caricamento