rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Il fatto

Vandalizzati i manifesti del "Reggio Pride", organizzatori pronti alla denuncia

La portavoce Valentina Tripepi: "Questo gesto dimostra come sia necessaria una presenza sempre maggiore di simboli rainbow in città"

"Un grave gesto da condannare che offende la lotta e il contrasto alla discriminazioni verso le persone Lgbt+. Sporgeremo denuncia alle forze dell’ordine affinché vengano individuati i responsabili". Lo dichiara Valentina Tripepi, portavoce del Reggio Calabria Pride.

"Questa iniziativa è nata grazie a una preziosa collaborazione con l'azienda Atam, che ha concesso l'affissione in una delle pensiline del corso Matteotti, a cui rinnoviamo il nostro grazie sia all'amministratore unico Atam Basile che alla dottoressa Argento, che in queste settimane ha coadiuvato con noi la realizzazione di questa simbolica iniziativa".

"Questo vile gesto - prosegue - dimostra come c'è chi preferisce agire nell'oscurità della notte, in contrapposizione a chi al Pride partecipa a testa alta e alla luce del sole, rivendicando il diritto di gridare al mondo il proprio essere ed esistere senza arretrare davanti ad atti vandalici e di odio omotransfobico".

"Tale gesto dimostra - conclude Tripepi - come ormai sia necessaria una presenza sempre maggiore di simboli rainbow in città. Al vostro odio rispondiamo con la bellezza e per questo invitiamo ancora una volta tutta la città a unirsi a noi il 30 luglio in difesa di chi subisce violenze e discriminazioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandalizzati i manifesti del "Reggio Pride", organizzatori pronti alla denuncia

ReggioToday è in caricamento