Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Chiusura Hospice, la Fondazione chiede un incontro urgente all'Asp di Reggio Calabria

Il presidente Trapani Lombardo: "Dal 15 luglio, purtroppo, saremo costretti a non accettare ulteriori ricoveri in struttura e pazienti in assistenza domiciliare"

 

Palazzo San Giorgio ha ospitato questa mattina la conferenza stampa del Consiglio d'Amministrazione della Fondazione "Via delle Stelle" sulla paventata chiusura dell'Hospice, la struttura per i malati terminali della città di Reggio Calabria. 

"Non si tratta di una chiusura - ha ribadito il presidente Vincenzo Trapani Lombardo - ma non avendo un contratto con l'Asp per il 2019 e disponibilità economica dal 15 luglio, purtroppo, saremo costretti a non accettare ulteriori ricoveri in struttura e pazienti in assistenza domiciliare".

Il presidente della Fondazione, alla presenza delle istituzioni comunali e regionali,  chiede alla terna commissariale, che gestisce in questo momento l'Asp, un incontro urgente per "poter firmare il contratto per il 2019 e regolarizzare tutta la situazione pregressa, riconoscendo il debito e avviare un piano di rientro". 

L'interpellanza parlamentare del deputato Cannizzaro

Al momento la struttura è in fase di agitazione per via dei ritardi nell'erogazione delle prestazioni, "come fondazione - ha concluso Trapani Lombardo - siamo anche pronti a metterci da parte qualora l'Asp ritenga inadeguata la nostra gestione manageriale e cederla ad altri a patto però che vengano mantenute le alte professionalità maturate in questi anni e i livelli occupazionali".

La gestione annuale dell'Hospice di Reggio Calabria costa complessivamente circa 2 milioni di euro, ha un personale composto da 50 unità e una gestione di circa 40 pazienti.

La testimonianza di un familiare

Durante l'incontro con i giornalisti il vicepresidente del Cda della fondazione 'Via delle stelle', Salvatore Vita, che gestisce la struttura ha affermato: "Temiamo che ci siano forze occulte che remano contro l'Hospice, perche' i fatti descritti dall'Asp di Reggio Calabria non sono reali, ci sono delle inesattezze. Una sorta di ostracismo che non comprendiamo, eppure nel corso degli anni abbiamo avuto anche rappresentanti dell'Asp nel Cda della fondazione. Non ci riconoscono determinate prestazioni e manca la forma sul contratto per il 2019". 

 

Potrebbe Interessarti

  • Lido comunale, delusione tra i bagnanti e i consiglieri di minoranza smentiscono il sindaco

  • Piazza Italia, Reggio insieme all'Hospice dice no alla chiusura della struttura

  • Droga, arrestata intera famiglia: sotto il letto del figlio nascondevano 5 chili di marijuana

  • Stromboli, sull'isola anche i vigili del fuoco di Reggio per prestare soccorso ai residenti

Torna su
ReggioToday è in caricamento