Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Reggio Calabria ricorda il "Giusto" Giovanni Palatucci, poliziotto eroe dell'Olocausto |VIDEO

All'interno della Villa comunale, nel Giorno del ricordo, piantata una quercia in memoria dell'ex questore di Fiume alla presenza delle autorità cittadine, militari e religiose

 

Anche Reggio Calabria ha partecipato alla giornata commemorativa dedicata all'eroe italiano, Giovanni Palatucci, nell'anniversario della sua morte avvenuta a soli 36 anni nel campo di Dachau il 10 febbraio 1945, pochi mesi prima della liberazione dell’Europa dal nazifascismo.

Il questore Palatucci è ricordato nella memoria collettiva come il poliziotto eroe dell’Olocausto, “Giusto tra le Nazioni”, massima onorificenza concessa dallo Stato di Israele e medaglia d’oro al merito civile, per aver salvato dal genocidio 5000 ebrei stranieri e italiani.

"Si tratta di un momento estremamente significativo per la nostra città - ha commentato il sindaco Giuseppe Falcomatà nel corso della cerimonia organizzata dalla Questura all'interno della Villa Comunale dove è stata piantata una quercia intitolata a Palatucci - perché in questo luogo, in questo meraviglioso giardino, si coltiva da sempre la memoria di quanti hanno combattuto, anche a costo della propria vita, le battaglie per la libertà e l'affermazione dei diritti".

"Il questore Palatucci - ha aggiunto il primo cittadino - è uno di loro e per noi è un piacere immenso che la quercia, albero secolare simbolo di forza e perseveranza, possa rappresentare a imperitura memoria il
segno della sua testimonianza.

La nostra amministrazione è da tempo impegnata in un'azione di recupero della memoria storica di quelle figure che a vario titolo sono da annoverare quali esempi da seguire, e tra questi c'è sicuramente il questore Palatucci. E nel quadro dell'organizzazione della nuova Commissione Toponomastica comunale abbiamo anche in mente di individuare un luogo da intitolare a lui. Voglio rivolgere un ringraziamento al questore, Bruno Megale - ha poi concluso il sindaco Falcomatà - per aver voluto coinvolgere l'amministrazione comunale in questa importante giornata, ad ulteriore riprova di quanto sia fondamentale, in ogni circostanza, la sinergia tra enti e istituzioni".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ReggioToday è in caricamento