Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Villa San Giovanni

Villa San Giovanni, insediato il Garante per l'infanzia Trecroci

Prima riunione con il Kiwanis, l’amministrazione comunale e i servizi sociali. Proposto nell’ambito del service nazionale “Un club, una città, un garante”

Si è insediato il Garante per l’infanzia e l’adolescenza proposto dal Kiwanis all’amministrazione comunale di Villa San Giovanni nell’ambito del service nazionale “Un club, una città, un garante”. Il garante è la prof.ssa Graziella Trecroci, già dirigente scolastico ed attiva nel mondo dei rapporti tra scuola, famiglie e istituzioni.

Al primo incontro con la sindaca Maria Grazia Richichi, con il luogotenente del Kiwanis Rosario Previtera, con la dirigente dei servizi sociali Maria Grazia Papasidero e alcuni dipendenti, si sono tracciate le linee guida delle attività da svolgere. La sindaca Maria Grazia Richichi ha ringraziato i presenti, il Kiwanis e la prof.ssa Trecroci per la sua immediata disponibilità per il ruolo da ricoprire a titolo gratuito e si è detta “certa della possibilità che la prof.ssa Trecroci possa porre a disposizione della cittadinanza e delle famiglie oltre che dei servizi sociali comunali, la sua grande e pluriennale esperienza sul campo, realizzata proprio con i giovani e a servizio dei giovani. E per questo gli uffici dei servizi sociali, i funzionari ed i volontari saranno pienamente disponibili a dialogare e soprattutto ad operare con il garante per l'infanzia e il Kiwanis”.

La garante Trecroci  ha espresso disponibilità immediata, ipotizzando alcune iniziative da svolgere e riportando altre esperienze già vissute in città e in ambito scolastico rispetto alla tutela dei minori nell’ambito scolastico, istituzionale e cittadino in genere e rammentando i rapporti intrapresi in passato con le autorità giudiziarie a difesa dei minori con problematiche diffuse. Il luogotenente  governatore del Kiwanis Rosario Previtera ha illustrato gli scopi del garante e ha tracciato la storia di tale figura rispetto alla convenzione ONU con riferimento all’attivismo da parte del Kiwanis e dell’Unicef e la funzione del garante in una città complessa come Villa San Giovanni che già aveva attivato tale figura nel 2016 con il sindaco Antonio Messina.

Afferma Previtera: “Con il Kiwanis abbiamo intenzione di creare la rete dei GADIA comunali di Villa San Giovanni, Santo Stefano in Aspromonte, Calanna, San Roberto e degli altri comuni con i quali ci stiamo interfacciando per istituire questa importante figura di garanzia dei diritti del fanciullo e per rendere maggiormente efficaci le azioni necessarie, con i supporto dei vari Club Kiwanis della provincia  e per fare sinergia con il garante della Città metropolitana e con il garante regionale quando verrà nominato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa San Giovanni, insediato il Garante per l'infanzia Trecroci

ReggioToday è in caricamento