rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
L'indagine / Villa San Giovanni

Villa San Giovanni, maltrattavano i 4 figli: divieto di avvicinamento per la coppia

I carabinieri hanno eseguite le misure cautelari emesse dal tribunale. I bambini sono stati collocati in idonee strutture protette

Hanno maltrattato i loro quattro figli minori, per questo un coppia di africani, lui gambiano di 44 anni e lei nigeriana di 32 anni, hanno ricevuto il provvedimento cautelare del divieto di avvicinamento e i bambini sono stati collocati in idonee strutture protette.

I carabinieri della compagnia di Villa San Giovanni hanno, infatti, eseguito le due ordinanze di applicazione di misura cautelare. I provvedimenti sono arrivati a conclusione di una tempestiva e intensa indagine coordinata dalla Procura di Reggio Calabria e avviata dopo una segnalazione pervenuta dall’istituto scolastico frequentato da uno dei bambini.

I militari dell’Arma, sempre particolarmente sensibili alla trattazione di reati ai danni delle fasce deboli, hanno immediatamente svolto una serie di attività investigative che hanno consentito di tracciare un quadro completo della vita quotidiana svolta dal nucleo familiare e, quindi, di riscontrare numerosi episodi di maltrattamento nonché un'autentica sofferenza vissuta dai piccoli, nei confronti dei quali entrambi i genitori si sarebbero mostrati come dei veri e propri padroni.            

L'indagine dei carabinieri coordinata dal Procuratore della Repubblica di Reggio Calabria, ha quindi trovato il suo epilogo nell'esecuzione dei due provvedimenti cautelari del divieto di avvicinamento della coppia ai figli, i quali, con l’ausilio dei servizi sociali del Comune di Villa San Giovanni, sono stati collocati in idonee strutture protette.

Il procedimento è attualmente pendente in fase di indagini preliminari e l’effettiva responsabilità degli indagati sarà vagliata nel corso del successivo processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Villa San Giovanni, maltrattavano i 4 figli: divieto di avvicinamento per la coppia

ReggioToday è in caricamento