rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Le indagini / Villa San Giovanni

Tragedia a Villa San Giovanni, è un maschietto il neonato trovato morto tra gli scogli

Il corpicino adesso è al Gom in attesa dell'autopsia. Proseguono le ricerche della madre. La procura ha aperto il fascicolo a carico di ignoti

Sono state acquisite le prime testimonianze e le indagini ora proseguono per cercare di capire chi ha portato sugli scogli di Pezzo, a Villa San Giovanni, lo zainetto blu con dentro il corpicino del neonato appena partorito. 

Superato lo shock iniziale dei pescatori che ieri hanno ritrovato il corpo, adesso le indagini hanno accertato che si tratta di un maschietto e non di una femminuccia. Il colore scuro della pelle, probabilmente per il trauma del parto, oltre alla placenta e al cordone ombelicale ancora attaccato hanno confuso i primi soccorritori che hanno pensato si trattasse di una bambina di origine straniera. In realtà è un maschietto, dalla pelle chiara e probabilmente italiano.

Adesso da quanto si apprende dalla trasmissione di Rai Uno, La vita in diretta, ecco che gli inquirenti stanno indagando anche per cercare di capire come sia arrivato lo zainetto blu, come quello in uso agli studenti, sugli scogli e parrebbe sia arrivato via terra e non via mare.

Questa ipotesi induce gli inquirenti - secondo quanto riferito in trasmissione - a pensare che si tratti di qualcuno che conosce bene la zona e che magari ha aiutato una ragazza minorenne che avrebbe partorito senza l'assistenza medica.

Ieri, intanto, prima che la polizia scientifica e il magistrato di turno prelevassero lo zaino per ulteriori accertamenti,  il parroco della Chiesa Madonna delle Grazie di Pezzo, Salvatore Paviglianiti, ha benedetto il corpo del piccolo, ancora chiuso dentro lo zaino senza poter neanche vederlo. Don Salvatore, tra le lacrime, ha pregato mentre poco più in là c'erano tanti bambini festanti nel giorno della prima comunione.

L'obiettivo adesso è quello di trovare la madre, che ha compiuto un gesto disperato. La procura, intanto, ha aperto il fascicolo a carico di ignoti. Nel frattempo le forze dell'ordine stanno cercando anche negli ospedali della provincia reggina per cercare la donna che ha partorito il piccolo nella speranza che sia andata  in ospedale successivamente per le cure del caso.

C'è ancora da attendere l'esito dell'autopsia sul corpicino del neonato, che si trova presso il Grande ospedale metropolitano di Reggio Calabria, per accertare le cause della morte.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a Villa San Giovanni, è un maschietto il neonato trovato morto tra gli scogli

ReggioToday è in caricamento