rotate-mobile
L'intervento

Violenza sulle donne, Antoniozzi: "Esemplare la sentenza per Ciro Russo"

Il parlamentare plaude a un dispositivo che "farà giurisprudenza" e sollecita una riforma degli articoli 88 e 89 del codice penale

"E' esemplare la sentenza della corte di appello di Reggio Calabria su Ciro Russo”. Il commento di soddisfazione arriva dall'onorevole Alfredo Antoniozzi, vicecapogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera.

Dice il parlamentare: "Le motivazioni con cui la corte di Appello di Reggio Calabria ha confermato la condanna a 18 anni e sei mesi nei confronti di Ciro Russo, evaso dai domiciliari per appiccare fuoco alla moglie miracolosamente sopravvissuta dopo diversi interventi, faranno giurisprudenza".

Continua Antoniozzi: "La Corte ha coraggiosamente respinto le richieste di seminfermità mentale derivanti da perizie in cui si paventavano il disturbo paranoide di personalità. Finalmente – aggiunge - arriva una sentenza che fa giustizia e condanna un criminale lucido senza alcun vizio di mente".

Il deputato sottolinea come sia ora di presentare il disegno di legge di modifica degli artt 88 e 89 del codice penale e, conclude, "di superare la giurisprudenza esonerando parzialmente o totalmente dalle responsabilità penali solo quanti hanno disturbi psicotici".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sulle donne, Antoniozzi: "Esemplare la sentenza per Ciro Russo"

ReggioToday è in caricamento