rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Cucina

Bergamotto, 5 chef stellati celebrano il tipico prodotto reggino

I cinque professionisti hanno proposto ai presenti una serie di pietanze legate alla storia del territorio locale, in occasione della celebrazione per i 160 della Camera di Commercio di Reggio Calabria

Nella giornata di oggi (21 ottobre) la Camera di commercio di Reggio Calabria ha celebrato i suoi 160 anni. Lo ha fatto ospitando 5 chef stellati, arrivati per rendere omaggio ad una delle pietanze che - indubbiamente - è stato tra gli ingredienti principali tra i piatti proposti nel corso della giornata

Gli chef erano Luca Abbruzzino, Antonio Biafora, Luigi Lepore, Nino Rossi e Riccardo Sculli. Questi ultimi hanno offerto ai presenti delle ricette raffinate e legate alla storia del territorio locale. 

L’obiettivo del presidente Tramontana e dell’ente camerale, infatti, era quello di  valorizzare i percorsi, le crescite e le esperienze legate al territorio e alle sue eccellenze gastronomiche. 

L'evento è stata anche un'occasione per offrire un’opportunità formativa valida agli studenti presenti delle scuole alberghiere di Villa San Giovanni e Locri. Questi ultimi, infatti, hanno potuto apprendere dagli chef diverse metodologie, oltrechè le tecniche principali di preparazione di alcuni piatti. 

L'occasione odierna aveva un carattere particolare, perché era collegata all'evento dell'anno, ovvero le celebrazioni per il cinquantesimo anniversario della scoperta dei Bronzi di Riace. Questi ultimi, insieme al bergamotto, sono forse i simboli più rappresentativi della città e del territorio. 

L'arte e il gusto sono due elementi differenti ma assimilabili, poiché si associano al concetto di bellezza e di meravigliosità. 

Il bergamotto di Reggio Calabria, un prodotto tipico del territorio

Il bergamotto è un agrume del genere Citrus. Il nome deriva dal turco bey armudu = "pero del signore". Non si conosce l'esatta genesi di questo agrume; il colore giallo indicherebbe una derivazione per mutazione genetica a partire da preesistenti specie agrumarie, quali limone, arancia amara o limetta. 

Nel 1844, si documenta la prima vera industrializzazione del processo di estrazione dell'olio essenziale dalla buccia grazie a una macchina inventata dal reggino Nicola Barillà, denominata macchina calabrese, che garantiva una resa elevata in tempi brevi, ma anche un'essenza di ottima qualità, se paragonata a quella estratta a spugna

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bergamotto, 5 chef stellati celebrano il tipico prodotto reggino

ReggioToday è in caricamento