rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Cucina

Brunch estivo: ecco 5 pietanze sfiziose da assaporare nel Reggino

Di seguito vengono proposti alcuni consigli estivi per scegliere e/o preparare un pasto, contraddistinto da sapori naturali, da utilizzare a mo' di merenda o come pranzo veloce

REGGIO CALABRIA - Il brunch è un tipo di pasto nato in America e che, con gli anni, si sta diffondendo anche in Italia. Generalmente consumato tra le ore 11:00 e le 15:00, può essere inteso a mo' di merenda o come un pranzo veloce, magari per chi deve tornare a lavoro dopo una breve pausa. 

Di seguito vengono riportati alcuni consigli utili, che propongono delle soluzioni semplici per la preparazione di pietanze contraddistinte da sapori naturali. Ecco quali sono. 

Bruschetta

Facile da preparare, basta tostare una fetta di pane e poi condirla a piacimento: l'ideale sarebbe quello di farlo con dei pomodori, o con una certa dose di formaggio spalmabile. Si puà insaporire ancora, aggiungendo degli affettati - il più indicato è il prosciutto crudo - o dei pezzi di formaggio, nel caso in cui non sia stato già aggiunto quello spalmabile.

Un filo d'olio ed un pizzico di sale renderanno il pasto saporito e gustoso. Da bambini sarà capitato a molti reggini di non mangiare la buccia del pomodoro; per i più piccoli, "la tradizione delle nonne" suggerisce di spremere il succo del frutto rosso sulla superficie della bruschetta.

In alternativa a questo pasto sarà possibile condire una tipica frisella reggina, farcendola nei modi più variegati come già suggerito in un altro articolo

Caprese

Il pomodoro è sicuramente uno degli alimenti tipici, che non possono mai mancare sulle tavole estive dei salentini. Esso può essere utilizzato anche per comporre - in modo veloce - una succulenta insalata caprese.

Per procedere, bisognerà tagliarlo a fette insieme a della mozzarelle. I due alimenti andranno uniti, ed in poco tempo verrà - così - composto un piatto da insapore con olio, sale, origano e punte di basilico. Il gusto sarà fresco e delicato.  

Melanzane grigliate

Altro alimento molto utilizzato in provincia durante la bella stagione è la melanzana. Spesso adoperata anche come antipasto o contorno,  essa va tagliata a fette fini e poi grigliata da entrambi i lati per pochi minuti. Dopodiché sarà opportuno insaporirla con il medesimo condimento riportato nelle lavorazioni precedenti, ed il piatto sarà pronto. 

Polpette di melanzane

Risepetto ai cibi soprariportati, servirà un po' più di tempo per la preparazione. Il risultato - però - sarà ottimo e sicuramente soddisferà le attese. Le polpette di melanzane, tra l'altro, rappresentano l'alternativa ideale per chi ha delle abitudini vegan e non vuole magiare il medesimo piatto nella versione con la carne.

Per prepararle, sarà necessaria cuocere le melanzane in forno preriscaldato statico a 200 gradi per un'ora. Dopo esse andranno sbucciate e - poi - si dovrà procedere con l'estrazione della polpa da unire con uova, aglio, pangrattato e prezzemolo. L'amalgama sarà da impastare con le mani prima di formare la forma delle polpette. Queste andranno infornate o fritte in base alla necessità o volontà. 

Pitta china

Cibo tipico di Reggio Calabria, che per chi viene da guori può essere descritta come una sorta di focaccia ripiena con alimenti tipici della zona (i cultori del cibo in questione eprdonerrano tale definizione sbrigativa); tra questi il salame, la ricorra, le olive, e il caciocavallo a pezzetti. La si può preparare il giorno prima o - magari - acquistare da qualche rivenditore della zona. Il procedimento di preparazione è stato recentemente raccontato in un altro articolo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brunch estivo: ecco 5 pietanze sfiziose da assaporare nel Reggino

ReggioToday è in caricamento