rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cucina

Frisella reggina, ecco alcune idee stravaganti per il condimento

Alcuni semplici consigli per arricchire un piatto semplice, e renderlo più gustoso. Ecco quali sono

REGGIO CALABRIA - La frisella - chiamata anche frisa o fresella - è una delle tipicità gastronomiche che caratterizzano l'intera regione. Alimento immancabile sulle tavole estive sia come contorno in una cena, che come spuntino, ma anche "nelle vesti" di pasto completo. 

Fresca, leggera e genuina; la struttura sferica è acquistabile dai rivenditori o - per chi è appassionato di cucina - è realizzabile autonomamente.

Una domanda può sembrare scontata ma, invece, risulta lecita: come farcire la frisella in maniera gustosa ed in modo da donarle un sapore differente? 

Il condimento classico

Prima di tutto è opportuno ricordare quale sia "la regola d'arte" secondo cui condire la classica pietanza reggina. Quest'ultima va insaporita con l'aggiunta di scaglie di peperoncino piccante. 

Per chi non ama il piccante, sarà semplice aggiungere - in sostituzione - alcuni semplici pomodorini ed un filo d'olio. C'è anche a chi non piace la buccia e preferisce riporre solo il succo del frutto botanico. Una passata di origano donerà maggiore gusto al proprio pasto. 

Come arricchire la propria frisella

290534827_3235165993423917_8913407538852041195_n-3

Di seguito vengono proposte alcune idee. 

1. Tonno capperi e pomodori: dopo aver bagnato la frisella è bene iniziare ponenovi sopra alcuni pomodorini tagliati a cubetti. Successivamente è l'ora del tonno, da spezzettare e riporre su tutta la forma sferica. Non esagerare con l'olio, in questo caso - più che mai - l'utilizzo dovrà essere parsimonioso, perchè potrebbe confliggere con l'aggiunta dei capperi che andrà effettuata successivamente. 

2. Tonno, philadephia e pomodori (foto in alto): Il primo passaggio è quello di aggiungere il formaggio philadelphia. Bisona fare molta attenzione perché - essendo la superficie bagnata - non si dovrà spalmare, ma riporre a piccoli cubettini. Fra questi andranno inserito il classico tonno e poi l'aggiunta di olio, come indicato precedentemente.

3. Frisa al salmone: Un accostamento ritenuto - dai più - al quanto insolito, ma che può rivelare delle piacevoli soprese per gli amanti del salmone. Il procedimento è lo stesso di quello descritto al punto 2; in questo caso, però, la classica philadelphia va sostituita a quella al gusto salmone e al posto del tonno vanno inseriti pezzi di salmone affumicato. 

N.B. Con il presente articolo non intende snaturare un piatto caratteristico, ma solo proporre delle idee divertenti ed originali.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frisella reggina, ecco alcune idee stravaganti per il condimento

ReggioToday è in caricamento