rotate-mobile
Cucina

E' Pasqua prepariamo la pastiera, irresistibile quella al bergamotto di Reggio Calabria

La ricetta golosa della variante che esalta i sapori nostrani

E' di origine napoletana ma da tempo ormai è diventato uno dei dolci tipici anche nel Reggino. L'imperatrice delle tavole calabresi a Pasqua è lei: la pastiera. Intramontabile la crostata ripiena nella versione classica, irresistibile la variante reggina al bergamotto di Reggio Calabria. Vediamo insieme passo dopo passo la ricetta di quest' ultima per un risultato sorprendente.

Ingredienti per la pasta frolla
 
300 gr di farina, 100 gr di zucchero, 120 gr di burro (o strutto, come da tradizione), 1 uovo intero + 1 tuorlo, 1 cucchiaino di lievito per dolci (facoltativo),  i semini di una bacca di vaniglia o la buccia grattugiata di mezzo limone biologico.

Ingredienti per il ripieno

3 uova (2 intere + 1 tuorlo), 300 gr di grano precotto, 200 gr di zucchero, 300 gr di ricotta, 70 gr di canditi al bergamotto,30 gr canditi arancia,  1/2 arancia (premuta), 150 gr di latte, 1 bustina di vanillina (o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia), 1 noce di burro, 2 cucchiaini di acqua di fiori d’arancio, 1 pizzico di cannella (facoltativo).

Procedimento primo giorno

1. Cuocere il grano con il latte e il burro per circa 15-20 minuti, mescolando spesso finché il tutto diventerà cremoso. Far raffreddare e conservare in frigo, coperto, fino al giorno dopo
2. Lavorare lo zucchero con la ricotta con un frustino, rendere il composto soffice e liscio. Coprire bene e conservare in frigo

Procedimento secondo giorno

1. Preparare la pasta frolla disponendo in una ciotola la farina con al centro lo zucchero, le uova, il burro a tocchetti, il lievito e la vanillina. Lavorare velocemente la frolla fino a formare una palla con l’impasto. Lasciare riposare la pasta frolla in frigo ricoperta da una pellicola per mezz’ora
2. Unire i due composti preparati il giorno prima (ricotta e grano) delicatamente, poi unire le uova una alla volta, i canditi a pezzetti, la fiala di fiori d'arancio, la premuta di arancia, la vanillina, la cannella (eventualmente).
3. Stendere con un matterello la pasta frolla su carta forno infarinata (tenendone da parte un po’ per le strisce decorative) e poi capovolgerla delicatamente in uno stampo da pastiera, sistemando bene i bordi.
4. Versare la farcia e poi coprire con strisce di pasta frolla, tagliate con un rondella ondulata, disposte in modo tale da ottenere dei rombi.
5. Infornare la pastiera a 180 gradi (forno già caldo) per circa 80 minuti. Il tempo di cottura comunque può variare molto a seconda di quanto è alta la pastiera, potrebbe bastare un’ora, è importante controllare costantemente la cottura: la pastiera deve risultare ambrata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' Pasqua prepariamo la pastiera, irresistibile quella al bergamotto di Reggio Calabria

ReggioToday è in caricamento