Abbiamo poco tempo per aiutare Reggio a rialzarsi: l'appello di un giovane imprenditore

Sasha Sorgonà, presidente gruppo giovani imprenditori di Confcommercio, si rivolge ai cittadini per aiutare la città in un momento storico durissimo

Sasha Sorgonà

"Abbiamo poco tempo per aiutare Reggio a rialzarsi. Senza giovani non c’è futuro, senza un’alternativa neanche", le parole di Sasha Sorgonà, giovane imprenditore reggino. Un grido di dolore, un invito rivolto a tutti i cittadini a contribuire, ad aiutare Reggio in un momento storico durissimo. Sorgonà lancerà a breve l’evento ‘Spinoza’, un momento di confronto con tutti i reggini che potranno esprimere il loro pensiero e proporre idee per aiutare la città a rialzarsi.

L'appello

"Nella nostra città abbiamo un male comune e un grande senso di sconforto anche tra i più grandi e quello che ci manca è la capacità di compattarci. Ed allora è in questi momenti bui che dobbiamo guardare il nostro passato e riscoprire noi stessi. La nostra storia è costellata di grandezza, quando i Greci, padri della cultura, decisero di fondare la loro più grande colonia fù l’oracolo di Delfi ad indicare loro quel luogo, laddove l’Apsias, il più sacro dei fiumi, si getta nel mare.

Il nostro compito oggi è rispettare quella bellezza, rispettare quella grandezza, rispettare i nostri avi. E a me piacerebbe che domani mattina, qualcuno si alzasse, con la sana spregiudicatezza di chi ama la propria città e mettendoci la faccia indicasse una strada da seguire, un’alternativa allo stallo attuale, perché c’è una partita che dobbiamo vincere a tutti i costi ed è quella di dare un’occasione ai giovani perché è questo il luogo dove dobbiamo creare le nostre imprese, è questo il luogo dove costruire la propria casa, è questo il luogo dove coltivare una speranza per il futuro. E per riprendere quel cammino l’obiettivo è uno soltanto: 

Rendiamo Reggio grande di nuovo

Socrate diceva io so di non sapere ma su di una cosa ho episteme: sulle cose dell’amore, e la nostra città, il sudore per la nostra città, deve essere esclusivamente un atto d’amore. Anche il più difficile dei cammini comincia sempre con un piccolo passo insieme. Senza paura, bisogna avere il coraggio di dare un’alternativa allo stallo attuale, serve un atto d’amore da parte di tutti lasciando in secondo piano le discussioni di #partito e rendere protagonista una progettualità per il futuro.
Chi ama Reggio Calabria sa che abbiamo poco tempo a disposizione per creare nuove condizioni sociali, #turismo, posti di #lavoro e #sviluppo per i giovani che ormai in modo drastico sono costretti a lasciare la propria terra. Senza giovani non c’è futuro, senza un’alternativa neanche".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giocatore gentiluomo cede il suo Gratta e Vinci a una donna: lei centra il jolly e vince 10mila euro

  • Reggio si prepara ad abbracciare il suo eroe: sabato in Cattedrale l'ultimo saluto a Nino

  • "Non esporre i mastelli": Avr avvisa di blocchi nella raccolta dei rifiuti organici ed indifferenziati

  • Grande commozione sulla pista dell'aeroporto dello Stretto: Nino è tornato a casa

  • Finti incidenti per ottenere rimborsi: arrestati medico e paramedico, indagati 2 vigili urbani

  • Elezioni comunali, Geppo Femia è il nuovo sindaco di Marina di Gioiosa Ionica

Torna su
ReggioToday è in caricamento