E' nata "La Calabria che piace": rete di imprese per incidere nei mercati esteri

L'obiettivo delle nove realtà imprenditoriali che operano nel settore enogastronomico è di promuovere e valorizzare tutte le tipicità del territorio calabrese

E' nata da poco e inizia a muovere i primi passi "La Calabria che piace", la rete di imprese calabresi nata nella locride che raggruppa nove realtà imprenditoriali, attive nel settore dell’enogastronomia d’eccellenza.  Capofila della rete è la "Siante consulting" nata dalla sinergia di tre professionisti: gli avvocati Simona Vigile, Antonino Quattrone ed Enrico Lucisano con l’obiettivo di promuovere e valorizzare le tipicità del territorio calabrese, offrendo servizi di consulenza integrata, legale e commerciale, alle piccole e medie imprese.

La rete di imprese nasce da due concetti base, che in Calabria ci sono aziende che producono vere eccellenze eno-gastronomiche e che insieme si affrontano meglio i mercati internazionali. Aziende complementari e non concorrenziali questa è la peculiarità degli imprenditori che hanno aderito a "La Calabria che piace", concordi a collaborare per perseguire lo scopo di accrescere, individualmente e collettivamente, la propria capacità innovativa di processo e la competitività sul mercato comunitario ed extracomunitario.

Alla rete di imprese hanno aderito le aziende: Azienda Agricola Taccone Pierluigi (olio), la Cascina 1899 di Agostino Salvatore (prodotti dolciari); Pastificio Carbone (pasta), Pane e sfizi di De Raco Giuseppe (panificati), La spina santa srl (bibite e liquori), Calabria & Calabria di Sirianni Agostino (conserve e confetture), Maiale Nero di Aspromonte – Società cooperativa agricola (salumi), Azienda Agricola Macrì Francesco (vino), Azienda Agricola Quattrone (bergamotto).

La sfida della rete di imprese "La Calabria che piace" è quella di innalzare le capacità competitive nel settore agro-alimentare, per competere nei mercati internazionali anche attraverso una corretta attività di promozione e di commercializzazione del brand.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al fine di favorire la competitività delle imprese sul mercato le aziende coinvolte ritengono "che sia necessario caratterizzare i propri prodotti e servizi rendendoli riconoscibili presso i consumatori finali tramite un marchio di rete; coordinare un sistema di vendite di prodotti  in ambiti d'interesse comune; condividere tecniche di ricerca e monitoraggio coordinando altresì le modalità di accesso a nuovi mercati; migliorare il proprio materiale di comunicazione rendendolo adeguato ai tempi moderni ed ai mercati esteri; partecipare insieme ad eventi fieristici ed organizzare incontri mirati con compratori esteri".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo Italo sui binari di Reggio arriva anche il Frecciarossa: il plauso del presidente Santelli

  • Turismo e alta velocità in Calabria, Italo arriva Reggio: ecco gli orari dal 14 giugno

  • Incidente nel veronese, perde la vita giovane di Rosarno: in gravi condizioni una 20enne

  • Riemergono da acque Stretto i fasti di Reggio, trovata ancora a 154 metri di profondità

  • Covid tra contagi e polemiche social, il sindaco Suraci rassicura e passa all'attacco

  • Studiato dai medici del Gom un tassello importante nella lotta contro il Coronavirus

Torna su
ReggioToday è in caricamento