rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Eventi

“La forza della rinascita”, Le Muse riaccendono i motori

Nel fine settimana la presentazione della nuova stagione. Tra le novità i corsi di lingua straniera

Sarà “La forza della rinascita” il leitmotiv della nuova stagione  “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria. Come da tradizione si inaugurerà  l'Anno Sociale “invernale” domenica 31 ottobre,con la presentazione della nuova programmazione 2021/2022.

"Prende avvio il ventiduesimo anno di attività Muse, un nuovo programma sociale ma anche 22 stagioni dalla fondazione della nota associazione che partì proprio per volontà di un piccolo gruppo di professionisti reggini, riuniti intorno ad un tavolo di un noto bar della città. Cultura itinerante- ricorda Giuseppe Livoti in qualità di presidente che nasce e si sviluppa nel e con il territorio. La sede di via San Giuseppe si apre anche a nuove attività che accompagneranno i soci e non solo fino al mese di maggio".

"Ricerchiamo la normalità-  ha ribadito la vice presidente Muse Orsola Latell-, quella normalità che è necessità di vivere luoghi di scambio e di ricchezza". Tante novità anche pomeridiane, settimanali tra cui l’inedito apprendimento delle lingua inglese e spagnolo con docenti di madrelingua che insegneranno il linguaggio utile per viaggiare, attività in sinergia con l’associazione culturale Speak In ed ancora gli incontri denominati Naturopatica con la dott.ssa Angela Zumbo per iniziare a capire quanto la natura ci puo’ far stare bene. Ingrandito il Coro delle Muse invece, con la presenza non solo del maestro Enza Cuzzola ma anche di Marina Cuzzola direttore del Coro Giovanile Laudamus che lavoreranno in sinergia con i soci Muse, e poi il Laboratorio di Lettura Interpretativa diretto da Clara Condello che animerà i vari momenti in vari luoghi deputati della città tra cui nei prossimi giorni una importante consegna di una raccolta presso l’Archivio di Stato di Reggio.

Tanti protocolli in queste ultime settimane si stanno  ufficializzando, per interagire con incontri e dibattiti come quello con la Chiesa degli Artisti di San Giorgio al Corso grazie a Don Nuccio Cannizzaro, con il Liceo Scientifico Euclide di Bova Marina diretto dalla dirigente Carmen Lucisano. Ogni domenica un argomento diverso che sarà anche occasione di approfondimento sul territorio di conoscenze e diverse realtà. Dalla Sicilia alla Basilicata alla Puglia regioni diverse vedranno la presenza delle Muse e non ultimo l’importante protocollo di intenti e scambi con il Museo Costa di Messina, Centro Studi, costituito per onorare la memoria della poetessa Maria Costa che promuove la conoscenza delle tradizioni care alla “puitissa dello Stretto” attraverso iniziative culturali di vario genere. Anche la Sezione Dimore Storiche con la sua referente Marinella Malgeri presto arricchirà la sua attività con la presentazione di una nuova dimora ubicata in una nota cittadina del’area ionica reggina, a cui Le Muse consegnerà la pannellonistica storico- artistica. Domenica 31 ottobre verrà presentata tutta la programmazione dal mese di novembre al mese di febbraio, incontri che si sussegueranno ogni domenica ed in luoghi rappresentativi o/e identitari della nostra regione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“La forza della rinascita”, Le Muse riaccendono i motori

ReggioToday è in caricamento