rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
Formazione

Progetto Giano, nuovo evento formativo del Consorzio Macramè

L’evento (gratuito) si svolge in collaborazione con Legacoopsociali e l’UniRiMi “Rossella Casini “ e con il contributo della Città Metropolitana. Si terrà il 6 e 7 aprile a Palazzo Alvaro

Il Consorzio Macramè organizza l’evento formativo “Innovazione e Terzo Settore: co-programmare, co-progettare” nell’ambito del progetto Giano - Conoscere il passato e guardare al futuro del PON Legalità 2014-2020 in partenariato con Legacoop Calabria e il Forum del Terzo Settore Calabria.

L’evento (gratuito) si svolge in collaborazione con Legacoopsociali e l’UniRiMi “Rossella Casini “ e con il contributo della Città Metropolitana di Reggio Calabria. Si terrà il 6 e 7 aprile a Reggio Calabria presso Palazzo Corrado Alvaro, sede della Città Metropolitana. La due giorni rivolta ai 30 beneficiari aderenti al progetto che gestiscono i beni confiscati in Calabria è aperta anche al pubblico. Agli operatori del Terzo Settore, alle istituzioni pubbliche.

A coloro che sono impegnati nella gestione dei beni confiscati, che vogliono approfondire, confrontarsi sui temi della co-programmazione e della co-progettazione, due delle grandi sfide cui saranno chiamati nei prossimi mesi le organizzazioni del terzo settore.

E anche gli enti pubblici. Continua così il lavoro di sensibilizzazione del Consorzio rispetto ai temi della coprogrammazione e co-progettazione, ma anche della prossimità, mutualità e sviluppo di comunità, tutti fortemente connessi al tema dei beni confiscati.

L’evento si apre il 6 aprile, alle ore 17, presso la Biblioteca Gilda Trisolini per presentare il libro “Alla ricerca della prossimità” di Gianfranco Marocchi, direttore della rivista Welfare Oggi e co-direttore della Biennale della Prossimità. Si sviluppa in 3 sessioni. Nella prima sessione di mercoledì 6 aprile “Prossimità, mutualità e sviluppo di comunità” intervengono Domenico Mantegna, delegato al Welfare per la Città Metropolitana, Andrea Volterrani esperto di comunicazione sociale e nuove forme della mutualità dell’Università di Roma Tor Vergata e Emilio Vergani, formatore e progettista, docente di metodi e tecniche della progettazione sociale presso l'Università Lumsa - Santa Silvia di Palermo. Sarà anche l’occasione per raccontare dell’esperienza del Consorzio Macramè sul welfare di comunità del progetto “Impronte a Sud - Welfare Lab” avviata intorno all’immobile confiscato di via Possidonea nel centro di Reggio Calabria e sul percorso di sviluppo di comunità avviato nel quartiere Pellaro (entrambe le esperienze sostenute da Fondazione Con Il Sud). Modera la prima sessione la giornalista Anna Foti.

Nella seconda sessione di giovedì 7 aprile ore 9 “Future strategie di innovazione” intervengono Luciano Squillaci, portavoce del Forum del Terzo Settore Calabria e Maria Giuffrida, esperta in Fondi europei strutturali e di investimento. Interviene anche Luciano Gallo dell’ANCI Emilia Romagna con un focus sulla co-programmazione e strumenti collaborativi alla luce del Codice del Terzo Settore e infine Sonia Bruzzese, responsabile dell’Ufficio Piano Caulonia che racconterà dell'esperienza positiva di co-programmazione dell’Ambito di Caulonia ai servizi di welfare.

Nella seconda parte della mattinata di giovedì 7 aprile ore 11:30 ci sarà la terza sessione “Progettare il cambiamento” nella quale interverranno Guido Ciceri, direttore generale di SER.CO.P – Azienda speciale per i servizi alla persona dei Comuni del Rhodense – che approfondirà il ruolo dell’ente pubblico nella co-progettazione, Gianfranco Marocchi che interverrà sul ruolo del Terzo Settore nella co-programmazione e nella co-progettazione e Pietro FOTI della Città Metropolitana di Reggio Calabria, che illustrerà la positiva esperienza di co-progettazione sull’Avviso Pnrr dei Beni Confiscati. Si collegheranno anche Marco Bianchi, sindaco di Celleno (VT) e Maria Scinicariello, presidente della Cooperativa Prospetti, per raccontare un’altra esperienza di buona prassi. Modera le sessioni di giovedì 7 aprile Gilda Sciortino, giornalista di Vita Magazine e introduce
Giancarlo Rafele, presidente del Consorzio Macramè.

I lavori saranno conclusi da Carmelo Versace, sindaco facente funzioni della Città Metropolitana di Reggio Calabria e da Anna Vettigli, vicepresidente nazionale di Legacoopsociali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Progetto Giano, nuovo evento formativo del Consorzio Macramè

ReggioToday è in caricamento