rotate-mobile
L'iniziativa / Centro / Via Tommaso Campanella

Gli studenti del liceo Campanella tra i protagonisti di Classics’ R-Evolution

La giornata conclusiva di questa edizione 2022, prevista per il 28 aprile, sarà dedicata a Edipo Re di Sofocle: gli studenti della V A del Campanella sono già al lavoro

C’è stato anche il liceo classico Tommaso Campanella fra gli oltre quaranta licei classici italiani che il 28 febbraio, con più di mille iscritti fra docenti e studenti, hanno preso parte a Classics’ R-Evolution, progetto promosso dal Dipartimento di Civiltà antiche e moderne (DICAM) dell’Università degli Studi di Messina (UNIME), sotto il patrocinio dell’Istituto Nazionale del Dramma Antico (INDA): la prima giornata di studi dell’edizione 2022 è stata dedicata ad “Agamennone” di Eschilo, alla sua lettura, alla sua interpretazione ed all’inseguimento del testo lungo le strade che esso ha percorso nella storia del pensiero e della letteratura occidentale.

Durante la mattinata, dopo l’introduzione del professor Giuseppe Giordano, direttore del Dicam, docenti universitari e liceali si sono avvicendati, brillantemente coordinati dalla professoressa Anita Di Stefano (Dicam-Unime) e dal professor Claudio Meliadò (Dicam-Unime), in una serie di interventi inerenti al testo eschileo: alla sua veste letteraria (professor M. Cistaro, S. Agata di Militello), alla sua messa in scena antica (professor L. Di Giuseppe, Roma), all’universo femminile che lo popola (professor C. Pascon, Milazzo), per concludere con un affaccio sul mondo della latinità dedicato ai frammenti del ciclo degli Atridi a Roma (professor M. Nobili, Roma); la mattinata ha assistito altresì all’intervento degli studenti del liceo Lucio Piccolo di Capo D’Orlando che si sono occupati, in un interessantissimo contributo, dell’immaginario animale nel capolavoro di Eschilo.

La professoressa F. L. Pennisi (Dicam, Unime) ha riaperto le attività nella sessione pomeridiana con una presentazione di “Agamennone” di Seneca per cedere poi la parola a quanti hanno ripercorso alcune riprese del testo greco in età moderna e contemporanea: incastonati tra gli interventi sulla ricezione dell’“Agamennone” in Hans Erich Nossak (professor N. Centorbi, Dicam, Unime) e quello su Pasolini e l’Orestea (professor F. Tripodi, Roccella J.), hanno preso la parola gli alunni della IV A del liceo classico Tommaso Campanella di Reggio Calabria che, introdotti dalla docente di italiano, professoressa Marilena Meliadò, hanno coinvolto i presenti nella loro lettura di “Agamennone” di Vittorio Alfieri; "avvincente - afferma il dirigente scolastico Maria Rosaria Rao - la proposta degli studenti del liceo reggino, efficacissimi nel cogliere e nel condividere tanto i torbidi risvolti della trama, quanto l’altezza della riflessione su temi molto cari al tragediografo piemontese oltre che particolarmente sentiti nell’Europa del tardo XVIII secolo e ancora oggi straordinariamente vivi.

Rimaniamo in attesa della giornata conclusiva di questa edizione 2022, prevista per il 28 aprile, che sarà dedicata a “Edipo Re” di Sofocle: gli studenti della V A del Campanella sono già al lavoro per l’elaborazione del loro intervento dedicato ad una ripresa del capolavoro sofocleo da parte di Alberto Moravia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti del liceo Campanella tra i protagonisti di Classics’ R-Evolution

ReggioToday è in caricamento