ReggioToday

Riparte il bridge: gli appuntamenti nella sede dell'associazione Ditto di Pentimele

Da 40 anni l’appuntamento calabrese è il “Sogno di un weekend di mezza estate” di tutti i praticanti dell’unico gioco di carte riconosciuto dal Coni come sport

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ReggioToday

La tre giorni della N. Ditto inizierà venerdì 23 Luglio con il torneo a coppie miste. Sabato 24 Luglio si disputerà la gara principale: il torneo nazionale a coppie libere. Infine, domenica 25 luglio sarà organizzato un torneo a squadre. Venerdì e sabato si giocherà nel giardino dell’Associazione, mentre domenica si utilizzeranno gli spazi interni e occorrerà quindi limitare le iscrizioni per rispettare la normativa anti-Covid. Normativa che si riferisce sia alle disposizioni emanate dal Governo che alle specifiche linee guida redatte dalla Federazione Italiana Gioco Bridge dopo un puntuale confronto con gli esperti coordinati dal Politecnico di Torino, autori del report “Lo sport riparte in sicurezza”.

Tipicamente la manifestazione si svolge a Gambarie d’Aspromonte, dove l’abbraccio della natura regala un’esperienza sinestesica inusuale e memorabile ai cittadini impegnati ai tavoli dei tornei di Bridge. Occorre scendere a patti con la logistica, e semplificare al massimo l’approdo per i bridgisti che da ogni angolo d’Italia desiderano scendere in Calabria per partecipare all’evento.

È per questo motivo che l’edizione 2021 dell’appuntamento si svolgerà nella sede dell’Associazione N. Ditto di Reggio Calabria, organizzatrice della manifestazione. “Nel 2020 avremmo celebrato la 40esima edizione del torneo di Gambarie. Il protrarsi dell’emergenza sanitaria impone di rimandare ancora il ritorno del Bridge nel parco dell’Aspromonte. Questa edizione del torneo, battezzato ‘Bridge in riva allo stretto’ ha come sottotitolo ‘aspettando Gambarie…’” ha dichiarato Devid Ceccanti. Il Presidente dell’Associazione N. Ditto prosegue: “è chiaro che la partecipazione sarà ridotta rispetto alla consuetudine, ma siamo già soddisfatti del numero di richieste ricevute per i tre tornei in programma.”

Massimo Murolo, Delegato Regionale che coordina il Bridge calabrese, sottolinea il valore anche simbolico della manifestazione: “Finalmente si ricomincia. Si riprende a praticare il nostro sport in presenza. A rincontrarsi per partecipare a un evento che non è solo un’occasione per giocare a Bridge, ma anche per ritrovare il calore umano, l’amicizia, lo spirito familiare che lega i bridgisti italiani. Un grazie al Presidente Ceccanti e al suo Consiglio e un in bocca al lupo a tutti noi.” Per diversi mesi, gli sportivi delle 52 carte hanno dovuto rinunciare ai tornei in presenza. La Federazione Italiana Gioco Bridge è ricorsa all’utilizzo di una piattaforma online, RealBridge, che permetteva ai partecipanti alle gare virtuali di vedersi e parlarsi grazie all’interfaccia che includeva immagini e audio direttamente nell’ambiente di gioco.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riparte il bridge: gli appuntamenti nella sede dell'associazione Ditto di Pentimele

ReggioToday è in caricamento