"Asili nido comunali, regionalismo ed effetti del mojito a stomaco vuoto": il sindaco a Coffee Break

Il primo cittadino in diretta televisiva su La7, dopo la stoccata a Matteo Salvini, si è soffermato e analizzato gli argomenti in discussione

Giuseppe Falcomatà

Asili nido comunali, regionalismo differenziato ed effetti del mojito…a stomaco vuoto’, sono gli argomenti trattati dal sindaco Giuseppe Falcomatà durante il programma televisivo Coffee Break su La7.  Il primo cittadino è intervenuto sulla possibile cancellazione della retta degli asili nido per le famiglie con evidenti difficoltà economiche, prospettata dal presidente del consiglio Giuseppe Conte.

Falcomatà dopo una breve premessa e una stoccata a Matteo Salvini: "Dire che il governo Conte è il governo franco tedesco è un'offesa all'intelligenza degli  italiani. E' del tutto evidente che bere mojito a stomaco  vuoto toglie lucidità, e quindi se non ci fosse stato  quello che è accaduto l'8 di agosto noi saremmo stati qui  a commentare una normale e ordinaria giornata politico  amministrativa", è intervenuto sulla possibile cancellazione della retta degli asili nido per le famiglie con evidenti difficoltà economiche, prospettata dal presidente del consiglio Giuseppe Conte.

Nell'augurare un grosso in bocca al lupo al Governo ha poi sottolineato: "Apprezzo moltissimo il riferimento agli asili nido comunali ma allo stesso tempo da sindaco vi dico che il problema non è l’asilo nido in sé, il problema è l’idea che abbiamo di questa Paese. Se valgono ancora i principi di solidarietà e unità nazionale, oppure questo Paese è condannato ad andare a due velocità e a garantire in maniera diversa servizi al centro nord e al centro sud.

I miei colleghi del centro-nord garantiscono l’apertura, la manutenzione ed il servizio degli asili nidi comunali con risorse e trasferimenti diretti da parte dello Stato, nel mezzogiorno questi trasferimenti ordinari non arrivano ed una città come Reggio Calabria deve fare i salti mortali utilizzando le risorse della coesione.

Noi siamo riusciti con enormi sforzi sottraendo queste risorse ad altri investimenti a garantire l’apertura di tre asili nido comunali che oggi portano 150 bambini della mia città, a fronte di una domanda di 250 posti ad usufruire di un servizio".

Il sindaco, ha posto poi l'accento sulle tematiche del regionalismo differenziato "recepite dai cittadini come molto lontane dalla loro vita quotidiana, in realtà con il regionalismo differenzata questo principio verrebbe sancito".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa nella serata finale di Festa Madonna: diverse persone finiscono in Questura

  • Assistenti educativi in protesta, Nucera: "Il servizio partirà dopo la prima settimana di ottobre"

  • Prende forma la Polisportiva Giulio Campagna, società pronta a durare nel tempo

  • Brancaleone, incidente tra auto e pulmino: un morto e due feriti

  • Albero si spezza in via Sbarre Inferiori e finisce su due auto

  • Fiera di Penitmele, la municipale sequestra oltre 600 pezzi di merce contraffatta

Torna su
ReggioToday è in caricamento