Venerdì, 19 Luglio 2024
Welfare

Assistenza agli allievi con disabilità, bando del Comune da oltre 12 milioni

Gara triennale con l'obiettivo di potenziare le attività per lo sviluppo dell’autonomia e le capacità

Il Comune investirà oltre 12 milioni di euro per gli allievi con disabilità attraverso un bando per l'assistenza all’autonomia e alla comunicazione, appena pubblicato. Nel presentarlo, l'assessora con deleghe a welfare e politiche della famiglia, Lucia Nucera, ha sottolineato: "Questo risultato dell’amministratore Falcomatà costituisce un unicum a livello nazionale, com’è stato evidenziato dai sindacati durante il tavolo di partecipazione. E' un risultato molto importante per chi usufruisce dei servizi e per tutta la città".

Tramite l'erogazione del bando si punta a potenziare le attività orientate a sostenere e sviluppare l’autonomia e le capacità delle persone disabili, per la tutela del diritto allo studio e delle esigenze di assistenza ed integrazione dei minori disabili destinatari del servizio. 

"È un risultato eccezionale per il nostro territorio – ha spiegato l’assessora - grazie ai fondi europei possiamo offrire un bando che è frutto di un percorso concertato nel tempo con le organizzazioni sindacali. Un investimento di oltre 12 milioni di euro, per una gara di 3 anni, per il conferimento di una qualifica “livello C”. Se si pensa che siamo partiti con 50 0mila euro e 70 persone impiegate e, ad oggi, siamo arrivati a 3,5 milioni di euro e oltre 250 persone impegnate nel servizio, sicuramente è un incremento importante sia per quanto concerne i posti di lavoro ma, soprattutto, perché così possiamo potenziare i servizi a sostegno delle fasce più deboli". 

Un investimento che non ha precedenti nell'ambito del welfare e che è stato possibile con l'erogazione dei fondi europei. "Questo risultato dell’Amministratore Falcomatà costituisce un unicum a livello nazionale, com’è stato evidenziato dai sindacati durante il tavolo di partecipazione" ha proseguito l'assessora. 

Il bando prevede quatto lotti: il primo da 3.327.029,74 euro; il secondo da 3.436.171,42 euro; il terzo da 2.726.750,49 euro; e il quarto da 3.217.888,06 euro. Alla gara gli operatori economici potranno partecipare in forma singola o associata. 

"Specifico inoltre - ha aggiunto Nucera - che chi ha conseguito il titolo di assistente educativo potrà fare richiesta di partecipare a una shortlist da cui le cooperative potranno attingere in caso di sostituzioni e integrazioni. Alle cooperative – aggiunge l' assessore – abbiamo chiesto che possano avere una sede fisica a Reggio Calabria, che non sia l’assessorato alle politiche sociali, in cui sarà possibile avere un confronto diretto tra assistenti educativi, cooperativa educatori e uffici dell’Assessorato. È giusto che il servizio sia distinto dall’Amministrazione e abbia una sua autonomia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenza agli allievi con disabilità, bando del Comune da oltre 12 milioni
ReggioToday è in caricamento