rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Verso la seduta consiliare / Bova Marina

Bova Marina, Panzera: "Bilancio utile a operare nell'immediato"

Il sindaco Saverio Zavettieri: "L'approvazione del bilancio già nel primo mese dell'anno, rappresenta un traguardo decisivo per l'Ente"

È convocato per il 22 gennaio dal presidente Bruno Salvatore Autelitano in prima seduta alle ore 16.30 e in seconda il 23 gennaio alle ore 17.30 presso i locali della Biblioteca di Bova Marina, il consiglio comunale per l'approvazione del bilancio preventivo 2024/2026, del documento unico di programmazione e di tutti gli atti propedeutici necessari per fornire così gli strumenti utili e rendere immediatamente operativa l'attività dell'Ente. 

"Superato positivamente lo scoglio del Piano di riequilibrio con l'approvazione  da parte della Corte dei Conti intervenuta alla vigilia di Natale, si punta a una forte accelerazione nell'operato dell'Amministrazione comunale in questo fine legislatura che vedrà  l'arrivo in porto  di interventi e progetti importanti in fase esecutiva in tutti i settori, destinati a cambiare il volto della città di Bova Marina - afferma il sindaco Saverio Zavettieri -.L'approvazione del bilancio già nel primo mese dell'anno, rappresenta un traguardo decisivo per mettere l'Ente nelle condizioni migliori per poter operare senza i vincoli e gli ostacoli dell'esercizio provvisorio, reso possibile dall'impegno particolare degli assessori nell'indicare gli obiettivi dei diversi settori e dal lavoro straordinario della struttura dirigenziale specie tecnico-finanziaria che ha saputo sintonizzarsi con le scelte dell'amministrazione". 

Per il vicesindaco Giovanni Panzera: "Bova Marina finalmente, ha trovato una quadra ed è importante dire che questo bilancio è utile ad operare nell'immediato". 

"Il 19 dicembre la Corte dei Conti ha approvato il Piano di riequilibrio, tecnicamente ha ritenuto che tutto quanto fatto sino ad oggi, rispetta nei limiti ciò che era stato previsto - spiega l'avvocato Panzera -. Gran parte dei debiti sono stati estinti nei primi due anni, la prima tranche pagata il 31 dicembre 2022, la seconda quest'anno. Il bilancio di previsione finanziario 2024/2026 potrà essere eventualmente migliorato con gli emendamenti che il Consiglio comunale riterrà opportuno e sin da subito, potranno essere utilizzate le somme necessarie per gli interventi di manutenzione ordinaria. Questo bilancio segue la linea del precedente e, ovviamente, le indicazioni del Piano di riequilibrio".

Su una cosa il vicesindaco è certo e lo ribadisce con forza: "Dopo 20 anni in cui da questo punto di vista nulla era stato fatto, l'attuale Amministrazione ha rimesso ordine nei conti per riprogrammare il futuro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bova Marina, Panzera: "Bilancio utile a operare nell'immediato"

ReggioToday è in caricamento