rotate-mobile
Palazzo Campanella

Bruni: "Mia proposta su medico base per senza fissa dimora è legge di civiltà"

La consigliera regionale spiega che è stato audito il direttore sanitario dell'Inmp Costanzo

"Sta continuando in commissione Salute il percorso sulla mia proposta di legge del medico di base per i senza fissa dimora. Ieri mattina abbiamo audito il direttore sanitario dell'Inmp, l'Istituto nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e il contrasto delle malattie della povertà, il dottor Gianfranco Costanzo, con il quale abbiamo approfondito e discusso nel merito alcuni dati difficilmente reperibili in Calabria". Lo scrive in una nota Amalia Bruni, leader dell'opposizione nel Consiglio regionale della Calabria.

"Mi ha naturalmente fatto piacere che anche lui abbia espresso un giudizio più che positivo su questa proposta - aggiunge - tanto da auspicare che presto diventi legge. Ho poi chiesto lo slittamento della votazione per poter ascoltare il commissario ad acta e la Caritas dell'area reggina, che segue i tanti senza fissa dimora, per poter giungere alla stima del numero degli interventi e, conseguentemente, dei costi". 

"Prosegue, quindi, un cammino di speranza e di difesa del diritto alla salute per dare alla Calabria una legge di civiltà", conclude bruni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bruni: "Mia proposta su medico base per senza fissa dimora è legge di civiltà"

ReggioToday è in caricamento