Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cantiere nuovo Tribunale, Salvini incontra i tirocinanti e li rassicura: "Se c'è la volontà, si può fare" |VIDEO

Il leader prende atto dell'incompiuta del palazzo di Giustizia e annuncia la lista della Lega alle comunali di Reggio

 

Dopo l'incontro con i simpatizzanti e il mondo politico calabrese, continua il tour calabrese del senatore Matteo Salvini in città. Nella mattinata, dopo l'incontro con i pescatori di Bagnara e le loro problematiche, si è recato nel cantiere del nuovo Palazzo di Giustizia, dove i lavori, iniziati 15 anni fa, non sono ancora arrivati alla conclusione.

"La sfida in Calabria - ha affermato Salvini - inizia da qui.  Ci sono giudici e avvocati che non vengono messi nella condizioni di amministrare la giustizia. Ieri, ho incontrato la neo presidente Santelli, si inizia a lavorare il prima possibile. A Reggio ci saranno le elezioni comunali che saranno un'altra inversione di tendenza, un altro cambiamento positivo".

"Non è possibile - ha proseguito Salvini - avere 80 milioni già spesi, fermi, com una città che aspetta da 15 anni il nuovo Tribunale. Il problema è che, spero presto, quando i lavori ricominceranno, la struttura ferma da dieci anni, deve essere rivista prima di essere inaugurata. E evidente che bisogna correre dopo ricorsi e controricorsi, scissioni ed aggiornamenti che hanno bloccato i lavori. Chi ha sbagliato, mi auguro che paghi". 

E, per le prossime amministrative Salvini, incalzato dai giornalisti, ha annunciato che ci sarà la lista della Lega per la prima volta a Reggio Calabria: "mi piacerebbe che il candidato o la candidata sindaco vengano indicati dal centrodestra compatto. Appena approderemo in Comune il nostro impegno sarà quello di terminare l'opera ed individuare i responsabili dei ritardi"

L'incontro con i tirocinanti della giustizia

A margine del sopralluogo nel cantiere, il leader del Carroccio ha voluto incontrare i tirocinanti della giustizia che sono tornati a manifestare al Centro direzionale, in attesa che si discuta lunedì, in Parlamento, l'emendamento, all'interno del Decreto Milleproroghe, che permetterebbe loro la possibilità di una auspicata stabilizzazione.

Salvini, dopo aver ascolato le istanze e le preoccupazioni dei tirocinanti ha fatto sapere che il deputato Jacopo Morrone e il senatore Andrea Ostellari della Lega se ne stanno occupando, rassicurandoli: "Che ciò che chiedono si può fare".

Il tema giustizia

Sul fronte giustizia, il senatore ha criticato aspramente il Governo affermando che "sulla libertà dei cittadini non si scherza. Non ci sono compromessi". 

"Abbiamo un governo - sostiene il leader del Carroccio - che tira a campare nel nome del rinvio. Rinvia la prescrizione, rinvia la tassa sulla plastica, rinvia l'autonomia, rinvia la tassa sullo zucchero, rinvia tutto. Vogliono cancellare Quota 100 e decreti sicurezza". 

"Noi faremo battaglia - annuncia Salvini - perché l'Italia è un paese che non può permettersi di perdere tempo. Questo Governo è fondato sul rinvio e la paura di andare a casa. Un esempio. Le autostrade, non si capisce se si revoca o meno la concessione, intanto investimenti da miliardi di euro sono fermi.

Già dalla prossima settimana noi porteremo in Parlamento idee chiare su giustizia, tasse e concessioni. Siamo aperti ad un confronto con la maggioranza, basta che non ci offrano altri rinvii".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ReggioToday è in caricamento