Caso Miramare, Minicuci: "Legge uguale per tutti e sentenza in tempi brevi"

Il neo consigliere comunale di opposizione interviene sulla vicenda e ribadisce "tutti i soggetti coinvolti devono essere giudicati evitando che scatti l’istituto della prescrizione"

Antonino Minicuci

"La giustizia, intesa nel suo significato più ampio e alto, è da sempre uno dei baluardi che regola la vita di tutti noi. Sapere che le regole valgono allo stesso modo per ogni cittadino, senza differenza alcuna, rappresenta il massimo della garanzia in termini di legalità ed onestà. Nelle ultime settimane, sia durante la campagna elettorale che nei giorni immediatamente successivi alla rielezione di Giuseppe Falcomatà, si è parlato molto della vicenda relativa al ‘Caso Miramare’.

E’ un tema delicato sul quale, per evitare strumentalizzazioni, non sono mai intervenuto per rispetto di tutti gli interessati, ovvero il sindaco Falcomatà insieme a diversi ex assessori appena rieletti al Consiglio comunale". Lo dichiara in una nota Antonino Minicuci, già candidato sindaco di Reggio Calabria per la coalizione di centrodestra.

"Premesso che non ho una conoscenza approfondita dei fatti e degli atti riferiti a tale vicenda, mi preme sottolineare come anche in questo caso la giustizia deve prevalere. Non mi riferisco alla giustizia della sentenza, per quella ci sono ottimi giudici che dovranno decidere sulla base dei comportamenti e valutare eventuali condanne.

Mi riferisco  ribadisce Minicuci- alla giustizia dei tempi, al fatto che tutti i soggetti coinvolti devono essere giudicati evitando che scatti l’istituto della prescrizione. Sarebbe un’offesa nei confronti di tutti i cittadini, i quali meritano di sapere la verità e di saperla al più presto. Sarebbe un’ingiustizia nei confronti di chi, come Angela Marcianò, ha denunciato i fatti e (facendo ricorso al rito abbreviato) è stata giudicata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La rinascita di una città in ginocchio come Reggio Calabria passa anche da un senso di legalità e trasparenza che deve illuminare il cammino dell’Amministrazione, di tutti gli Enti e anche degli organi giudicanti. Come già dichiarato nei giorni scorsi, - conclude Minicuci - da consigliere di opposizione sarò la sentinella di tutti i reggini, pronto a vigilare e combattere per la città. Anche su questa delicata vicenda, con la massima fiducia negli organi competenti, pretenderemo chiarezza e tempi brevi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm contro il Covid: stop anticipato a ristoranti e bar, no al divieto di circolazione

  • La Calabria verso il coprifuoco e la chiusura delle scuole: in arrivo nuova ordinanza regionale

  • Gallo e la M&G Holding, le Iene "indagano" sulla società del presidente amaranto

  • Falcomatà battezza la sua nuova giunta: "Capaci di vincere le partite più difficili"

  • "Batteri coliformi nell'acqua", scatta il divieto per uso alimentare in alcune zone della città

  • La droga in Sicilia arrivava via mare, due arresti sulle acque dello Stretto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento