Lunedì, 22 Luglio 2024
Politica

I Cinque stelle aspettano Conte per definire i coordinatori provinciali

Intanto il Pd reggino accoglie fra le proprie fila il consigliere comunale Antonio Ruvolo

Il Movimento cinque stelle aspetta Giuseppe Conte per definire i nomi dei suoi coordinatori regionali. L'ex presidente del Consiglio sarà preso in Calabria, ma anche in Sicilia (altra regione che non ha ancora scelto la sua guida), per definire tutto con gli iscritti al movimento.

Per il resto della nazione, invece, i Cinque stelle hanno definito la lista dei coordinatori provinciali che, come annunciato ieri, rappresenta “un ulteriore tassello della nuova struttura territoriale dei pentastellati” ed è pubblicata sul sito del Movimento 5 Stelle. Lista online dalla quale mancano ancora due regioni, Calabria e Sicilia, dove le nomine avverranno nei prossimi giorni a seguito della programmata visita del presidente del M5S Giuseppe Conte.

“Oggi ho provveduto a confermare la designazione dei coordinatori regionali e a designare i nuovi coordinatori a livello locale, tutti insieme avranno il compito di assicurare il raccordo, l’uniformità e la massima capillarità e tempestività dell’azione politica a livello locale e la valorizzazione delle iniziative e delle istanze territoriali, così come prevede lo Statuto”, scrive Conte sul sito del M5S, “fatta salva ogni verifica della regolarità contributiva nei confronti del Movimento 5 Stelle” l’elenco dei coordinatori territoriali “prossimi giorni sarà integrato con l’indicazione dei coordinatori territoriali di Calabria e Sicilia”.

Mentre i Cinque stelle calabresi aspettano l'arrivo del loro leader, il Partito democratico reggino apre le porte al consigliere comunale Antonio Ruvolo. Storico esponente dell'anima socialista della sinistra reggina, Ruvolo questo pomeriggio alle ore 16.30, presso la sede della Federazione metropolitana del Pd in via dei Filippini 7 a Reggio Calabria, terrà una conferenza stampa alla presenza dei vertici cittadini, provinciali e regionali del partito, durante la quale il Consigliere illustrerà le ragioni della sua adesione ai democrat.

In casa democratica si aggiunge un nuovo tassello politico proprio mentre il partito guidato da Enrico Letta si proietta alle primarie aperte per la scelta del nuovo segretario con Stefano Bonaccini, presidente della giunta regionale dell'Emilia Romagna, in netto vantaggio, anche a Reggio Calabria dove la sua mozione ha raccolto oltre il 70% dei consensi, rispetto agli altri tre esponenti del Pd scesi in campo per la segreteria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I Cinque stelle aspettano Conte per definire i coordinatori provinciali
ReggioToday è in caricamento