rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
La solidarietà

Protesta Coldiretti al Brennero, Molinaro: "Dal falso Made in Calabria danno di oltre un milione"

Gli agricoltori incassano il sostegno di Pietro Molinaro, presidente della commissione regionale antindrangheta

"Sono con loro! Con le migliaia di agricoltori della Coldiretti che manifestano al passo del Brennero dove transitano materie prime o prodotti finiti provenienti dall’estero, per poi essere spacciati come italiani e commercializzati nel nostro paese e che non rispettano le nostre regole di produzione".

Così Pietro Molinaro, presidente della commissione regionale antindrangheta, che esprime "un grazie agli agricoltori, tra i quali anche molti calabresi, per questa battaglia sacrosanta che dobbiamo sostenere con convinzione ed energia.

Il cibo  è una componente fondamentale della qualità della vita e del benessere delle persone, in quanto investe l’ambito della salute, quello economico, sociale, ambientale, etico - sottolinea il consigliere regionale - che estraniano i cittadini-consumatori dalle fasi di produzione, dalla provenienza, stagionalità e qualità degli alimenti, penalizzando, di conseguenza, un settore fondamentale, che costituisce, una risorsa per qualunque territorio, non facilmente replicabile. Ricordo che la Calabria subisce un danno di oltre un miliardo di euro dal falso “Made in Calabria”".

Per il presidente della commissione consiliare "condividere battaglie come quelle di Coldiretti in difesa del vero agroalimentare italiano significa non soltanto sostenere le imprese agroalimentari locali, ma, non  rallentare la crescita potenziale della regione. Gli agricoltori, in rappresentanza di tanti altri, che gremiscono questo presidio -– conclude – meritano il riconoscimento per il loro lavoro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protesta Coldiretti al Brennero, Molinaro: "Dal falso Made in Calabria danno di oltre un milione"

ReggioToday è in caricamento