Lunedì, 15 Luglio 2024
Il caso

Commissione parlamentare antimafia chiede atti dell'inchiesta Ducale e sarà in missione anche a San Luca

Il Comune di Reggio finisce sotto la lente ma è attenzionata pure la situazione del comune commissariato per mancanza di candidati sindaco

Il Comune di Reggio Calabria finisce sotto la lente della commissione parlamentare antimafia. A quanto si apprende e come riportato da Adnkronos, la commissione presieduta da Chiara Colosimo ha chiesto gli atti dell'inchiesta sul presunto condizionamento delle elezioni del consiglio regionale della Calabria e del consiglio comunale di Reggio tra il 2020 e 2021. Come avvenuto già in inchieste simili, la commissione si è mossa per acquisire la documentazione dell'indagine condotta dal Ros sotto il coordinamento della procura di Reggio Calabria. La richiesta di accesso agli atti è emersa durante la riunione odierna dell'ufficio di presidenza ed e sottolinea l'eco che l'inchiesta Ducale ha avuto a livello nazionale e nelle istituzioni statali. 

Nella riunione si è anche stabilita il ritorno della commissione a San Luca, dove sarà in missione la settimana prossima. L'ultima volta della presidente Colosimo nel nostro territorio era stata, a Reggio, per un motivo encomiabile, l'assemblea nazionale delle associazioni antiracket. Stavolta invece l'attenzione per la città e la provincia non è altrettanton positiva. Il comune di San Luca, storicamente salito alla ribalta delle cronache per essere stato teatro del violentissimo scontro tra i due potenti clan della 'ndrangheta Pelle-Vottari-Romeo e Strangio-Nirta, fu sciolto nel 2013 ed è stato a lungo commissariato. Uno scenario che ora si ripeterà perché le elezioni amministrative appena concluse qui non si sono tenute per mancanza di candidati sindaco. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commissione parlamentare antimafia chiede atti dell'inchiesta Ducale e sarà in missione anche a San Luca
ReggioToday è in caricamento