Conferenza stampa del candidato sindaco Minicuci, Albanese tuona: "Uno scempio"

Applausi, schiamazzi e cori da stadio. Il neo consigliere comunale del Pd quanto accaduto "segna una delle pagine più spregevoli che la politica, quella con la 'p' minuscola, abbia mai scritto in questa città"

"Uno scempio". E' questo il commento di Rocco Albanese dopo la conferenza stampa di ieri sera, organizzata da Nino Minicuci e dal centrodestra. Per il neo consigliere comunale del Pd quanto accaduto "segna una delle pagine più spregevoli che la politica, quella con la 'p' minuscola, abbia mai scritto in questa città.

Il candidato sindaco si è subito presentato dicendo che non avrebbe risposto ad alcuna domanda diversa da quelle che lui avrebbe voluto fossero fatte. Pazzesco! Per di più, i giornalisti sono stati costretti ad operare sotto la pressione di supporter del candidato che, elettrizzati come fossero al congresso di partito, hanno sottolineato ogni intervento con applausi, schiamazzi e cori da stadio. Si è trattato di un qualcosa di assolutamente indegno ed ignobile per uno Stato che si definisce democratico".

"Assurdo" incalza Albanese "che sia stato proprio un parlamentare della Repubblica ad incitare la gente di fronte alle giuste proteste di un cronista per il clima di tensione e di ostilità venutosi, nel frattempo, a creare. Questo parlamentare, vestendo i panni di un capo ultras qualsiasi, ha assunto un atteggiamento francamente inaudito e che va assolutamente censurato, respinto e condannato.

Ma in che Paese pensano di vivere? Abbiamo visto un candidato sindaco scappare ed attaccare frontalmente e ignobilmente una giornalista. Abbiamo assistito ad un deputato che ha agito da pessimo agitatore di folle. No, questo modo di intendere la democrazia non ci piace affatto e, anzi, ci fa venire il voltastomaco.

Ancora una volta, dunque, si conferma la deriva verso la quale Reggio verrà spinta se a prevalere, al ballottaggio di domenica e lunedì, fossero le forze autoritarie e prevaricatrici di un centrodestra rozzo oltre ogni limite sopportabile. Non possiamo accettare questo modo grottesco di concepire la realtà, il vivere civile, il rapporto con la stampa e con chi ha il compito di raccontare i fatti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Speriamo vivamente in un intervento delle autorità di controllo e dell’Ordine dei giornalisti della Calabria perché possano mettere un punto su un episodio disdicevole e umiliante per la categoria dell’informazione e per l’intera città".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, l'Ue "promuove" la Calabria: unica regione in Italia a ottenere il bollino verde

  • "Calabria, terra mia", alla Festa del Cinema di Roma la presentazione del corto di Muccino

  • Nuove misure contro il Coronavirus, verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Regione Calabria, possibili nuove elezioni in primavera 2021: quale sarà il "dopo Santelli"?

  • Le misure della stretta contro il Coronavirus in arrivo oggi: nuovo decreto del premier Conte

  • Chiusa autocarrozzeria abusiva, proprietario denunciato anche per furto di acqua

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ReggioToday è in caricamento