rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Il concertone reggino / Centro / Lungomare Italo Falcomatà

Primo Maggio a Reggio Calabria: ecco quanto costano Orietta, Iva e il live di Studio54network

La Città Metropolitana ha investito 85.000 euro sull'evento (che non convince i reggini) con l'obiettivo di attirare l'attenzione sulla città

Sarà il nostro concertone del Primo Maggio e così lo hanno annunciato: ma in attesa di vedere cosa accadrà sul palco e dintorni l'evento organizzato domani a Reggio Calabria dalla città metropolitana di grande ha sicuramente il costo. L'impegno di spesa per avere sul lungomare il gruppo di artisti capitanati dalle star veterane Orietta Berti e Iva Zanicchi è di 85.435 euro.

Troppo? Spesa nella norma? E' comprensibile che la cifra, deliberata dal settore 2 della Metrocity il 26 aprile scorso per l'affidamento del servizio all'associazione Eventi di Locri con la radio Studio54network, faccia discutere, se il mantra degli ultimi giorni sembra un generale 'per noi è no' dei reggini a proposito dello spettacolo live organizzato per celebrare la festa dei lavoratori. Intanto, questa dovrebbe essere la premessa basilare: ovvero che con il Primo Maggio un evento del genere c'entra poco o nulla, non prevedendo alcun collegamento con la sensibilizzazione sulla tematica del lavoro né con il target giovanile che caratterizza tutte le manifestazioni che in giro per l'Italia (e nella stessa Calabria) si svolgono sul modello della kermesse romana storicamente promossa dai sindacati. Vista l'età delle principali ospiti, viene facile la battuta sulla categoria che si interfaccia ai lavoratori, cioè i pensionati e in quel caso la scelta appare opportuna.

Ma fuori dall'ironia (che sta generando meme a getto continuo su Iva, Orietta e la metafora della barca che va), a furor di popolo questa proposta del Primo Maggio non piace quasi a nessuno, e non sono soltanto i giovani a non essere convinti ma anche chi potrebbe per anagrafe apprezzare le cantanti d'oro della musica italiana. Le quali - va precisato - non sono state ingaggiate per concerti ma divideranno il palco dell'arena dello Stretto con gli altri outsider (considerati tali nella delibera sono Bianca Atzei, Maninni, Moreno, Datura e Wax, con l'ingerosa mancata citazione, ad esempio, per Il Cile e Comete) e un'indefinita scaletta di "artisti e band emergenti". 

I dettagli e i costi dell'allestimento di un evento che prende il via già oggi

Nel dettaglio si spiega che l'evento sarà spalmato su due giorni. Già oggi è prevista l'animazione della città con la presenza delle 54 Angels, ragazze che distribuiranno gadget e regali della radio alla cittadinanza; l'allestimento di truck, camerini e broadcast; e la messa in onda di un programma interattivo. Domani il clou con l'allestimento della struttura tecnica (palco coperto, fronte palco con motorhome, ledwall di supporto, camerini, telecamere e broadcast) il live di Studio54network con esibizioni dalle ore 16 a mezzanotte trasmesse anche in diretta dall'emittente seguendo lo schema del concertone romano (ma senza presentatori e si immagina con qualche messaggio di rappresentante sul Primo Maggio). 

Sostanzialmente sarà uno spettacolo radiofonico dal vivo con ospiti, e la memoria inevitabilmente torna ad altre stazioni mobili...e altri dj sul nostro lungomare. Un ricordo che metterebbe un po' in imbarazzo l'attuale amministrazione, ma la realtà è più spicciola: si è accolta la miglior offerta tra quelle disponibili, ma con una programmazione più competente e avviata molto prima si sarebbe potuto fare decisamente di meglio, spendendo pari soldi o persino risparmiando. 

L'offerta del soggetto affidatario era stata di 70.000 euro, somma che comprende: il cachet degli artisti (incluse spese di viaggio, vitto e alloggio) che evidentemente hanno un certo listino; il service audio/luci; la comunicazione; la radiovisione sulla location; la promozione web e social, pre e post evento; la campagna publicitaria radiofonica interregionale; la diretta televisiva regionale e radiofonica interregionale (nelle aree del sud dove arrivano le frequenze di Studio54network); la pubblicità dinamica con team di ragazze/i su cabrio/jeep; le riprese audiovisive per podcast e le dirette live; e infine i vari gadget dell'evento. 

Tra critiche e mugugni, il verdetto sarà la partecipazione del pubblico 

Dal capitolo di spesa marketing territoriale (che ha a disposizione 300.000 euro) la città metropolitana ha previsto di impiegare risorse maggiori rispetto all'offerta, per 85.435 euro. L'asticella è alta e l'ente lo dichiara apertamente. L'obiettivo (ambiziosetto) dell'operazione, secondo Metrocity è "coinvolgere la città e i turisti ed attirare l'attenzione su Reggio Calabria", e in questo caso le intenzioni sono quelle giuste perché in questi giorni comitive e gruppi di visitatori, complice l'esordio di Ryanair, effettivamente ci sono.

Come da contratto, sui social di Studio54network i protagonisti dello spettacolo, dalla mitica Orietta Berti a Maninni, chiamano a raccolta i loro fan dando appuntamento a Reggio Calabria. Non pervenuta Iva Zanicchi, sulle cui pagine lo spettacolo reggino è totalmente ignorato. 

Il successo dell'evento potremo testarlo domani dal riscontro delle presenze. Al di là di mugugni e sfottò, scopriremo con i numeri effettivi quanti avranno rinunciato alla gita fuori porta per partecipare allo spettacolo sul lungomare reggino. Anche perché la concorrenza a poca distanza è tosta: dal rivoluzionario Constitution Circus a Riace sotto l'egida dei sostenitori di Mimmo Lucano, al concerto di Ron a Praia a Mare per la rassegna Fatti di Musica. 

Non va dimenticato che, durante la tragicomica rassegna del natale metropolitano, i reggini, pur delusi e indignati, riempirono ugualmente piazza Indipendenza per festeggiare il capodanno in piazza, evento animato dai nostri bravi dj ma senza l'ombra di un big come accadeva nelle città vicine. L'unico vero verdetto arriverà domani dall'arena e la risposta del lungomare, se positiva, sarebbe anche un piccolo successo personale del sindaco Giuseppe Falcomatà, che sembra sicuro del pienone tanto che ieri su Facebook si è esposto invitando tutti a vivere la città e apprezzare le iniziative in programma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primo Maggio a Reggio Calabria: ecco quanto costano Orietta, Iva e il live di Studio54network

ReggioToday è in caricamento