rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
Palazzo San Giorgio

Concorsi al Comune, si agita l'opposizione: esclusa Formez dalla procedura

Dopo la seduta della Commissione controllo, il centrodestra convoca d'urgenza una conferenza stampa per spiegare quanto accaduto

Acque agitate a Palazzo San Giorgio per i concorsi e l'esclusione di Formez. La commissione Controllo, presideuta da Massimo Ripepi, riunita questa mattina, ha chiesto spiegazioni sulle procedure concorsuali, ma quanto affermato da dirigente del Personale Mauro, assente il dirigente Barreca, e dall'assessore Gangemi non ha per nulla tranquillizzato i consiglieri di opposizione cha hanno subito indetto una conferenza stampa. 

L'opposizione chiede a gran voce perchè sia stato escluso Formez dalla procedura del concorso quando in realtà, “c'era già una delibera – speiga Ripepi - che stabiliva di fare una procedura congiunta tra Metrocity e Comune di Reggio con Formez, ente statale di massima garanzia, che gestisce dalla valutazione dei titoli, alla nomina della commissione d’esami. Tra l'altro con Formez in convenzione si sarebbe risparmiato tantissimo”. 

“Hanno detto che Formez non ha risposto, ma perchè la Città metropolitana – chiarisce Ripepi – è riuscita a sbloccare la procedura e quindi farà i concorsi con Formez, mentre il Comune – senza tra l'altro annullare la precedente delibera – seguirà un'altra procedura attraverso il Mepa?". 

Secondo i consiglieri di opposizione, dunque, è questo il nocciolo della questione: la trasparenza che non potrà essere garantita con un ente privato, che gestirà la prima fase e poi il Comune deciderà la commissione.

Per gestire i concorsi si prevede una spesa di di 450.000 euro e c'è già dal 7 ottobre scorso la gara sul Mepa, come riporta l'albo pretorio, “determina a contrarre per l’affidamento del servizio di progettazione, realizzazione e gestione dei concorsi mediante piattaforma per le iscrizioni online compreso help desk e piattaforma digitale e servizio di proctoring, per l’effettuazione delle procedure concorsuali pubbliche bandite dal Comune di Reggio Calabria”

"Abbiamo infatti appreso - speiga Mario Cardia - che con la Determina 3581 del 07.10.2022 la dirigente al Personale, su indirizzo della Giunta Comunale, ha avviato le procedure per scegliere sul mercato elettronico delle PA (MEPA) una ditta qualsiasi per svolgere i concorsi, formalizzando così la decisione di non affidare a Formez la gestione dei concorsi che, dopo 20 anni, dovranno svolgersi a Reggio Calabria.

La scelta di rinvolgersi al mercato per reperire una ditta, salutando di fatto il Formez, è stata una scelta politica, poiché la determina della dirigente è conseguente alla delibera della Giunta Comunale n. 125 del 21.06.2022. In assoluto spregio della trasparenza e dei diritti dei cittadini e della minoranza consiliare, l’amministrazione ha quindi proceduto su un tema pubblico così delicato come quello dei concorsi senza informare nessuno e senza prima nemmeno attendere la seduta odierna della Commissione Controllo e Garanzia, convocata appositamente per discutere dei concorsi, nell’interesse di tutti i cittadini.  Perchè quindi rivolgersi ad una società privata, anziché allo Stato e, in più, spendere cifre altissime e gravare così tanto sulle casse del Comune, che non riesce nemmeno a garantire i servizi essenziali?"

Luci ed ombre dunque sollevati dall'opposizione che chiede assoluta trasparenza per i concorsi, visto anche che Palazzo San Giorgio non li indice da un ventennio e quindi per la minoranza “aspettare qualche mese ed avere risposte certe da Formez sarebbe stata la via giusta. Adesso avere un ente privato, con le commissioni nominate da Palazzo San Giorgio, e non dalla società che espleterà il concorso, per noi non è assoluatemente garanzia di trasparenza e correttezza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorsi al Comune, si agita l'opposizione: esclusa Formez dalla procedura

ReggioToday è in caricamento