Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Seggi a Palazzo San Giorgio, Giuseppe Campagna spegne le polemiche | VIDEO

Il presidente della commissione elettorale, al termine della proclamazione dei consiglieri comunali, ritorna sul "caso Davi": "E' arrivato al di sotto del tre percento". I nomi e le preferenze dei consiglieri proclamati

 

Nel giorno della proclamazione dei nuovi consiglieri comunali di Reggio Calabria non si spegne la polemica sull'assegnazione dei seggi. Anche questa mattina, al termine della cerimonia che si è svolta davanti l'ingresso di Palazzo San Giorgio, Giuseppe Campagna, presidente della commissione elettorale di Reggio Calabria, è ritornato sulla vicenda per provare a spegnere le polemiche che si sono consumate in queste ultime ore.

Davi fuori da consiglio comunale

"Mi dispiace - ha detto il magistrato - per la polemica innescata dal candidato sindaco Klaus Davi che, probabilmente, per inesperienza non sarebbe entrato in consiglio comunale, non avrebbe preso il seggio, menneno stando al criterio che indicava lui, perché lui è arrivato al di sotto del tre percento perché il conteggio va fatto sul totale dei voti dei candidati a sindaco e, quindi, anche per quel verso non avrebbe preso il seggio".

Al netto delle polemiche, Palazzo San Giorgio può riprendere la propria attività politica ed amministrativa dopo una campagna elettorale difficile, contrassegnata dall'emergenza Coronavirus, in attesa di conoscere quali saranno le scelte del sindaco Giuseppe Falcomatà sulla composizione della sua squadra di governo. Scelte che potrebbero influire sulla composizione del consiglio comunale se il primo cittadino decidesse di chiamare al suo fianco i primi eletti delle esperienze politiche e civiche che lo hanno sostenuto durante la battaglia elettorale. Decisione, quest'ultima, che inevitabilmente chiamerebbe in aula anche i primi dei non eletti.

Davi incarica centro media per i danni di immagine

I consiglieri eletti

PARTITO DEMOCRATICO

Antonino Castorina, 1546 voti
Rocco Albanese, 1.116 
Giuseppe Marino, 1.066
Giuseppe Sera, 1.044
Vincenzo Marra, 998 
Lucia Nucera, 859 

ITALIA VIVA

Paolo Brunetti, 891
Deborah Novarro, 646

LA SVOLTA

Giovanni Muraca, 1.125
Carmelo Romeo, 331

A TESTA ALTA PSI

Irene Calabrò, 715

REGGIO CORAGGIOSA ARTICOLO 1

Demetrio Delfino, 881
Filippo Quartuccio, 716

S'INTESI

Mario Cardia, 1.348
Marcantonio Malara, 1.175

RESET

Armando Neri, 1.097 
Giuseppe Giordano, 727

PRIMAVERA DEMOCRATICA

Filippo Burrone, 704

INNAMORARSI DI REGGIO

Carmelo Versace, 1.069
Francesco Gangemi, 589

MINICUCI ANTONINO SINDACO

Guido Rulli, 806

REGGIO ATTIVA

Nicola Malaspina, 455

FORZA ITALIA

Federico Andrea Milia, 1820 
Antonino Caridi, 1.191
Antonino Maiolino, 1.173

LEGA

Giuseppe De Biasi, 722

FRATELLI D'ITALIA

Demetrio Marino, 1.227
Massimo Ripepi, 1023

CAMBIAMENTO CON TOTI

Saverio Anghelone, 1.033

Ex candidati sindaco:

Antonino Minicuci, Angela Marcianò e Saverio Pazzano

Potrebbe Interessarti

Torna su
ReggioToday è in caricamento