Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Assistenti educativi e stipendi, La Strada: "Il Comune rispetti quanto dichiarato"

Il movimento con Pazzano: "Con le promesse non si mangia! Con le parole non si arriva a fine mese, non si pagano mutui, spesa, affitto! Con le chiacchiere non si vive! Sono sei mesi senza stipendio"

All’inizio dei lavori del consiglio comunale odierno, ancora una volta Saverio Pazzano ha sollevato la questione degli assistenti educativi. "Non le ha mandate a dire all’amministrazione - spiega in una nota il movimento La Strada - che ancora una volta agisce in maniera confusa, contraddittoria, nebulosa. Nelle sue funzioni di consigliere comunale ha avuto – come tutta la città – comunicazione che entro fine giugno sarebbe stato pagato il Tfr e solo pochi giorni dopo le mensilità da gennaio ad aprile".

Il tavolo tecnico chiesto da La Strada e ottenuto presso il settore politiche sociali aveva espresso questi contenuti, le dichiarazioni dell’Ente confermavano questo quadro. "Ma non è così. Con le promesse non si mangia! Con le parole non si arriva a fine mese, non si pagano mutui, spesa, affitto! Con le chiacchiere non si vive! Sono sei mesi senza stipendio.

Quasi ogni giorno il nostro consigliere si reca presso gli uffici, definisce l’urgenza di rispettare la parola data a dirigenti e assessori. Oggi al sindaco il consigliere Saverio Pazzano ha detto chiaramente: questo modo di fare, di gestire il rapporto con le lavoratrici e i lavoratori passa il messaggio che “vivere onestamente sia inutile”. È molto grave. Noi vogliamo il Comune della Costituzione, dove lo stipendio sia diritto e non favore".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenti educativi e stipendi, La Strada: "Il Comune rispetti quanto dichiarato"

ReggioToday è in caricamento