rotate-mobile
Domenica, 2 Ottobre 2022
La seduta consiliare

Approvato in Consiglio comunale il documento bipartisan sull'alta velocità

Il sindaco facnte funzioni Brunetti ha parlato anche della vicenda dei voli Ita su Milano e sull'interlocuzione col presidente Occhiuto: "Se la Regione non ha la forza politica per rivendicare i voli lo dica e noi faremo i nostri passi"

La seduta del Consiglio comunale, tenutasi in mattinata a palazzo San Giorgio, si è aperta con un minuto di silenzio per le vittime del conflitto Russo-Ucraino. Mentre sotto la postazione occupata dal sindaco campeggiava la bandiera della Pace, il presidente dell'assemblea, Enzo Marra, su mandato della conferenza dei capigruppo, ha letto l'articolo 11 della Costituzione italiana in cui è specificato come il nostro Paese ripudi la guerra quale "strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali".

A nome di tutte le forze politiche il presidente del consiglio ha, quindi, espresso "la piena disponibilità della città di Reggio Calabria ad accogliere i profughi in fuga dai territori sconvolti dalla guerra in Ucraina".

"Dopo le fasi preliminari, - spiega una nota del Comune - la seduta è proseguita dibattendo tutti i punti all'ordine del giorno, a partire dal riconoscimento della cittadinanza onoraria a Franca Viola, simbolo dell'emancipazione femminile, presentata all'aula dalla consigliera Ersilia Andidero ed approvata all'unanimità.

Via libera unanime, poi, anche alle risoluzioni urgenti presentate da Giuseppe Giordano e Demetrio Marino, confluite in un documento unico, per la realizzazione proprietaria del lotto 7 del progetto sull'alta velocità Gioia Tauro-Reggio Calabria, messa a rischio dall'ipotesi di spostare cospicui finanziamenti su una tratta Battipaglia-Metaponto-Taranto. Una questione molto delicata, sulla quale si è trovata una sintesi con gli interventi dei consiglieri Franco Barreca e Carmelo Versace e concluso dal sindaco facente funzioni, Paolo Brunetti, che ha annunciato la presenza in città, nei prossimi giorni, della Commissione parlamentare Trasporti e Infrastrutture". 

"In attesa della conferma ufficiale - ha detto - abbiamo inviato l'organismo che ha la completa rappresentanza politica per presentare, in quella sede, una proposta unitaria dell'intero Consiglio comunale". 

Alta velocità e aeroporto dello Stretto

"Sull'alta velocità - ha detto - non siamo stati fermi e, in questa fase, anche il sindaco metropolitano, Carmelo Verace, si è fatto interprete dei nostri sentimenti e delle nostre preoccupazioni con il ministro Giovannini. L'attenzione è altissima su questo tema - ha proseguito Brunetti - come su quello dell'aeroporto che è stato al centro di in confronto, venti giorni fa, col governatore Roberto Occhiuto, insieme al quale abbiamo discusso della cessione anomala delle quote Sacal ai privati e sulla cancellazione dei voli per Milano e da Roma.

Il presidente della Regione ci ha fornito ampie garanzie su una celere risoluzione di ogni questione, facendosi direttamente interprete delle nostre istanze con la compagnia ITA. Così, anche se è quasi passato un mese da quell'incontro, noi restiamo fiduciosi che il presidente della Regione saprà arrivare ad una giusta sintesi anche perché crediamo sia davvero inutile temporeggiare su temi così delicati. Vogliamo solo che ci venga detta la verità", ha aggiunto il sindaco concludendo: "Se la Regione non ha la forza politica per rivendicare i voli su Reggio Calabria lo dica e noi faremo i nostri passi".

Sempre rispetto all'alta velocità, l'assessore Domenico Battaglia ha sottolineato "l'importanza di una vertenza capace di coinvolgere tutti i più alti livelli politici nazionali e regionali. Con i fondi del Pnrr bisogna pensare ad opere da realizzare entro il 2026 come la stazione di Villa San Giovanni e la Reggio Lido".

Sui trasporti, più in generale, il delegato di giunta ha sottolineato che "con Rfi c'è un'intensa interlocuzione, così come con la Regione ed Msc che, su Gioia Tauro, ha la capacità di realizzare un proprio gateway ferroviario e noi dobbiamo spingere sulla realizzazione dell'interporto per uno sviluppo reale del territorio".

"Il futuro - ha concluso - ci riserva la possibilità di realizzare un sistema di mobilità intermodale rispetto al quale troverà beneficio anche l'aeroporto dello Stretto".

Successivamente al riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio, il Consiglio comunale ha, quindi, discusso ed approvato la mozione presentata dal consigliere Mario Cardia sull'aumento delle ore per gli ex precari, stabilizzati da Palazzo San Giorgio, del bacino delle leggi regionali 31 del 2016 e 15 del 1998. L'ok è, poi, arrivato anche per le proposte del consigliere Filippo Quartuccio sul lavoro e lo sblocco delle assunzioni nella Sanità e sui corsi di primo soccorso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato in Consiglio comunale il documento bipartisan sull'alta velocità

ReggioToday è in caricamento