Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Vicenda brogli elettorali, Malaspina: "Mi sento obbligato a disertare il Consiglio comunale"

Oggi, a distanza di due mesi, torna a riunirsi il civico consesso. Il rappresentante di ReggioAttiva non parteciperà alla seduta "così come coralmente chiede la gente onesta di questa sfortunata città"

"A distanza di due mesi dal precedente consiglio comunale e a pochi giorni dagli ulteriori arresti operati dagli organi inquirenti in merito alla vicenda brogli, oggi torna a riunirsi il consiglio comunale.

All'ordine del giorno - afferma Nicola Malaspina, consigliere di Reggio Attiva - è prevista la trattazione di problemi e proposte sicuramente di notevole importanza che però, rapportate al grottesco "sistema" di alterazione del voto popolare individuato dalla Procura, si tramutano in argomenti di secondo piano.

Ancora una volta qualcuno ha preferito nascondere la testa sotto la sabbia, fare finta di nulla, minimizzare, non affrontare la realtà e soprattutto evitare un sano confronto all'interno di quelle istituzioni che, colpite da questa aberrante vicenda, sono percepite dai cittadini sempre più distanti". 

Secondo il consigliere "ancora una volta si è manifestata tutta l'arroganza di un "potere" che si autoassolve e rivela una strana e discutibile concezione dell’amministrazione e della cosa pubblica. Tanto considerato, pur ritenendo fallimentare la strategia dell'Aventino, quest'oggi, mi sento moralmente obbligato a disertare i lavori del consiglio, così come coralmente chiede la gente onesta di questa sfortunata città".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vicenda brogli elettorali, Malaspina: "Mi sento obbligato a disertare il Consiglio comunale"

ReggioToday è in caricamento