rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
La seduta

Consiglio comunale sul Pef, il centrodestra abbandona l'aula

Botta e risposta fra Minicuci e Sera sui tempi di convocazione della seduta, l'unico punto all'ordine del giorno approvato a maggioranza

Il centrodestra ha abbandonato l'aula del consiglio comunale. La decisione è stata comunicata dal consigliere comunale Nino Minicuci prima che la discussione sul Piano economico finanziario venisse incardinata dal presidente Enzo Marra. Il punto all'ordine del giorno, comunque, è stato approvato con 17 voti favorevoli ed 1 astenuto (Pazzano).

La decisione è stata assunta dopo che l'aula "Battaglia", con i voti della maggioranza, ha bocciato la questione pregiudiziale posta dallo stesso Minicuci sulla convocazione della rinione consiliare che, negli ultimi giorni, era stata fortemente criticata dall'opposizione. 

"Non ci sono le condizioni minime - ha detto Nino Minicuci per giustificare la decisione di lasciare i lavori del consiglio comunale - per discutere su scelte dirimenti per i cittadini. Non sappiamo se ci saranno aumenti delle tasse a carico dei reggini. Buona fortuna".

A Nino Minicuci ha risposto dagli scranni della maggioranza, Giuseppe Sera. "Avete idee squallide - ha detto rivolgendosi ai consiglieri del centrodestra - state dimostrando di non avere interesse alla crescita della città. In commissione non avete presentato una proposta. Oggi vi ribadiamo che, come certificato dal dirigente del settore, non ci sarà nessun aumento dell'aliquota Tari e questo nonostante la scelta della Regione di scombussolare, con la decisione di dare vita ad una multiutility, il lavoro svolto dalla Città metropolitana".

"Quello che è certo - ha concluso il capogruppo Giuseppe Sera - è che porteremo avanti una lotta senza quartiere all'evasione". E su questo l'amministrazione avrà certamente un bel da fare. Secondo Saverio Pazzano, che in aula ha ricordato un'informazione rivecuta dal dirigente di settore e si è astenuto sul voto finale sul Pef, solo al ruolo Tari a Reggio Calabria sarebbero oltre 42 mila gli utenti non paganti.

Al centrodestra, infine, è arrivata la stilettata del sindaco facente funzioni Paolo Brunetti: "Fuggire dall'aula spesso è conveniente".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale sul Pef, il centrodestra abbandona l'aula

ReggioToday è in caricamento