rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
La seduta

Metrocity, ultimo Consiglio dell'anno: ok ai sussidi per disabili e approvati tanti provvedimenti

L'aula Repaci ha dato disco verde anche al regolamento per le guardie venatorie e il riconoscimento di debiti fuori bilancio per sentenze passate in giudicato

Si è riunito l’ultimo Consiglio metropolitano dell’anno, presieduto dal sindaco Giuseppe Falcomatà, che, fra i 17 punti posti all’ordine del giorno, ha approvato, all’unanimità, anche i regolamenti per l' erogazione di sussidi economici in favore delle persone non udenti e non vedenti e per la nomina di guardia giurata volontaria, caccia e pesca che disciplina il coordinamento delle attività di vigilanza volontaria.

Via libera, poi, ad una variazione di bilancio sul tema della viabilità che "consente – ha spiegato il sindaco a margine della seduta – la messa in sicurezza di arterie aspromontane e pre aspromontane che collegano diversi Comuni del comprensorio, fra i quali Bovalino, Benestare, Careri, Platì o Santa Cristina d’Aspromonte".

Argomenti chiave, dunque, sono stati quelli discussi sul tema del welfare e sui rapporti fra Palazzo Alvaro, l’ente nazionale per la protezione e l'assistenza dei sordi e l’Unione nazionale ciechi.

"Sin dal giorno del suo primo insediamento – ha detto il sindaco Falcomatà – l’amministrazione ha mostrato particolare attenzione per le problematiche relative alle persone con disabilità ed una vicinanza speciale alle attività portate avanti dai cittadini sordi e non vedenti, consentendo loro l’accesso ad ogni forma di partecipazione attiva alle iniziative promosse dall’ente. Il regolamento approvato quest’oggi, dunque, esprime appieno la volontà di diminuire le differenze, abbattere le diversità ed aiutare, concretamente, una piena inclusione alla vita democratica della città metropolitana".

"Codifichiamo – ha aggiunto il sindaco Falcomatà - questa sensibilità e, soprattutto, consentiamo di estenderla ad altri Comuni del comprensorio. L’atto approvato dal Consiglio, dunque, consente di programmare, in maniera più chiara, l’attività dell'Ente nazionale per la protezione e l'assistenza dei sordi e dell’Unione nazionale ciechi, disciplinando al meglio i rapporti con la promozione politica, amministrativa e sociale della Città metropolitana".

In merito al regolamento sulla Guardia giurata volontaria per la caccia e la pesca, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha ribadito "il vivo apprezzamento sui percorsi promossi dalla Protezione civile metropolitana che, recentemente, hanno visto il coinvolgimento delle scuole e delle associazioni di volontari rispetto a temi molto sulla salvaguardia del territorio ed il rischio sismico".

Nel ringraziare il comandante della polizia metropolitana, Francesco Macheda, il sindaco ne ha condiviso l’intervento in aula, parlando di un regolamento che "consente all’ente di riappropriarsi della propria identità.Finalmente si mette ordine e si guarda al futuro di un settore molto importante, impegnato in un territorio particolarmente ricco di un patrimonio faunistico e di animali selvatici".

Numerose, quindi, sono state le ratifiche di alcune delibere del sindaco metropolitano, compresa la variazione al bilancio di previsione 2023/2025 per il rinnovo del parco rotabile automobilistico utilizzato per lo svolgimento dei servizi di trasporto pubblico locale. Disco verde dall’aula  Repaci, infine, al riconoscimento di debiti fuori bilancio per sentenze passate in giudicato e sullo schema di convenzione in merito all’affidamento del servizio di tesoreria per il biennio 2024/2025.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metrocity, ultimo Consiglio dell'anno: ok ai sussidi per disabili e approvati tanti provvedimenti

ReggioToday è in caricamento