menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, Foti e Danisi alla Santelli: "Mani libere ed azioni concrete per il futuro della Calabria"

Foti, componente dell’Assemblea nazionale del Pd e Danisi, componente della Segreteria nazionale dei GD si rivolgono al presidente della Regione Calabria

"La regione Calabria dopo mesi di fermo politico ed amministrativo con ritardi incolmabili si ritrova a dover discutere direttamente in aula l’approvazione del Bilancio dell’ente. A dichiararlo è Tina Foti, componente dell’Assemblea nazionale del Pd con Energia Democratica e consigliere comunale a Montebello Ionico e Francesco Danisi, componente della Segreteria nazionale dei Giovani Democratici.

"Nonostante le varie richieste del Partito Democratico - dichiarano Tina Foti e Francesco Danisi - oggi siamo rimasti ancora inascoltati rispetto al tema delle somme impegnate per la fornitura di mascherine vista anche l’ordinanza del presidente Santelli che chiarisce l’obbligo di utilizzo ed il ruolo di Reggio Calabria rispetto ai fondi stanziati dalla Banca d’Italia per la realizzazione di posti in terapia intensiva per la Calabria, circa 75 unità".

Gli esponenti nazionali del Pd chiedono "al presidente Santelli mani libere e risorse concrete per affrontare in modo serio ed autorevole la pandemia immaginando anche un piano di intervento per quella che sarà la fase di ricostruzione".

La regione Calabria deve superare quello che è stato negli ultimi dieci anni, prosegue Foti "intanto con un piano operativo che utilizzi gli oltre 2 miliardi di euro di fondi comunitari non spesi e certamente senza istituire nuove poltrone pagate dai calabresi; finanziando come in altre regioni un'altra sperimentazione e cioè quella dei test rapidi sierologici o immunologici, sia a pazienti che a operatori sanitari, test che non servono in questo momento dell'epidemia – precisano Foti e Danisi - che però saranno utili nella fase 3 in quanto sono test che funzionano bene nell'individuare gli anticorpi, soprattutto in soggetti quanto più ci si allontani dall'infezione; si porti a compimento una vera e propria riforma del Welfare e si ricostruisca applicandola alla fase del post emergenza la legge regionale sullo sport".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Stanchezza primaverile? Sintomi e rimedi naturali

Cura della persona

Trattamenti estetici per ciglia: la parola al dermatologo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento